Rivoluzione: nuovi bidoni e cambio orari

Venerdì, 29 Marzo 2019

L’IMMAGINE della città e le operazioni di smaltimento rifiuti. Conciliare le due cose è l’obiettivo che stanno perseguiendo Comune e commercianti. Con questa premessa lo scorso 26 marzo la presidente di Confcommercio Toscana, Anna Lapini ha introdotto il tema delle nuove regole sulla raccolta dei rifiuti in centro storico. «È nostro interesse condividere con le categorie economiche le nuove modalità di riorganizzazione della raccolta di rifiuti urbani, questo per ottimizzare servizi, rendere una città più pulita e contenere i costi della tassa sui rifiuti - ha dichiarato l’assessore Sacchetti - Il Comune metterà in campo alcune modifiche, viste anche le numerose segnalazioni che abbiamo ricevuto. Eccole: «PER LA raccolta differenziata delle utenze non domestiche si passerà al ritiro del cartone dal lunedì al sabato, dalle 13 alle 14. Verranno inoltre potenziati i servizi dedicati per altre frazioni mentre sono già stati collocati i nuovi cassonetti fuori dall’area del centro, nell’attesa di poterli utilizzare mediante un’apposita tessera per controllare i flussi». L’altra novità riguarda i rund (ritiro utenze non domestiche), nuova tipologia di raccolta che manderà in pensione il vecchio porta a porta: I bidoni serviranno per lo smaltimento di rifiuti di bar, forni, rosticcerie e fiorai. Inizialmente saranno mobili, poi verranno fissati. Il Comune non si limiterà a collocare nuovi porta rifiuti ma realizzerà anche un servizio ad hoc: «Visiteremo oltre 140 attività che abbiamo censito per capire le esigenze degli imprenditori e studiare un servizio dedicato: ristoranti e bar, infatti, verranno dotati di appositi bidoni che verranno svuotati sia il pomeriggio che la sera, con l’ausilio di un piccolo mezzo».