“PuliAmo Arezzo” approda al Parco del Pionta

Domenica, 27 Ottobre 2019

"PuliAmo Arezzo", oggi la 33esima tappa con l'iniziativa al Parco del Pionta. A partire dalle 9 con ritrovo all'ingresso del parco da viale Cittadini i volontari potranno partecipare alla ripulitura dell'area verde. "Sarà anche una bella occasione di ascolto e confronto - ricorda il Movimento 5 Stelle Arezzo, che promuove l'evento - con chiunque abbia idee e progetti per migliorare la nostra città in vista delle prossime elezioni comunali di Arezzo 2020". Ma com'è nata questa iniziativa, che ha preso le mosse nel maggio 2016? "Tutto ebbe inizio con la sempre più sentita necessità degli attivisti del Movimento 5 Stelle di Arezzo - spiegano gli organizzatori - di uscire dai soliti appuntamenti quali il meetup settimanale e il banchetto del sabato per dedicarsi a un'attività materiale, fisica, che avesse un interesse per tutta la cittadinanza: dedicare quindi il proprio tempo libero per un'azione di utilità pubblica in maniera totalmente volontaria. Uno dei nostri attivisti - racconta il Gruppo del M5s - notò sui social un'azione di questo tipo già in funzione a Cesenatico con il gruppo locale degli attivisti pentastellati e pensò che sarebbe stata una buona cosa anche per Arezzo. Così insieme ad un altro attivista parteciparono a PuliAmo Cesenatico di aprile 2016 per vedere con i propri occhi come si svolgesse l'evento. Un mese dopo, il 15 maggio 2016, si svolse la prima tappa di PuliAmo Arezzo al parco Pertini. Da allora, una volta al mese circa, siamo giunti a questa che sarà la trentatreesima edizione. PuliAmo Arezzo si propone di essere oggi un esempio di impegno civico, di partecipazione dal basso e si prefigge alcuni obiettivi quali prendersi cura della propria città, dell'ambiente e salvaguardare il decoro urbano per tentare di lasciare al prossimo un posto migliore". PuliAmo Arezzo è aperto a tutti coloro che hanno a cuore la città e, anche se questa è un'idea nata dagli attivisti del Movimento 5 Stelle, chiunque può liberamente partecipare e contribuire perché quello che conta sono solo la buona volontà e la voglia di ritrovarsi e stare insieme, impegnandosi in qualcosa che possa essere utile e fruibile da tutti. Arezzo non è la sola ad aver intrapreso questa strada. Altre città "attive" sono, oltre alla già citata Cesenatico: Faenza, Scandicci, Chiavari, Mono-poli, Mondragone, Trieste, Fiorenzuola Focara, Casalnuovo Napoli, Deruta, Laurino.