«Porta a porta», via in 7 comuni

Domenica, 24 Febbraio 2019

CASSONETTI dotati di dispositivi elettronici per il riconoscimento dell’utente, servizio «porta a porta» e raccolta stradale «di prossimità»: queste alcune delle novità approvate durante l’assemblea di Ato Rifiuti Toscana Sud che si è svolta mercoledì a Siena. L’obiettivo è portare la differenziata al 70% in tre anni. Nei comuni di Bibbiena, Castel Focognano, Chitignano, Ortignano Raggiolo, Poppi, Talla e Pratovecchio Stia sarà attivata la raccolta «porta a porta». Nelle frazioni e nelle zone montane sarà attivata invece la «raccolta multimateriale» con l’installazione di cassonetti capaci di riconoscere l’utenza e di calcolare il peso dei rifiuti: chi farà più raccolta differenziata sarà premiato con degli sconti in bolletta. «Il nostro obiettivo è quello di rendere il servizio migliore e al passo con i tempi – ha spiegato il sindaco di Pratovecchio Stia e coordinatore dell’Aor Casentino Nicolò Caleri – ho chiesto che venga attivata anche nel comune di Pratovecchio Stia la raccolta ‘porta a porta’ in modo da contribuire a far crescere il rapporto della differenziata nella vallata che oggi secondo le stime è troppo basso». Soddisfatto anche il sindaco di Castel Focognano e presidente dell’Unione dei Comuni Massimiliano Sestini. «AVEVO promesso ad inizio mandato un maggiore impegno e una maggiore sensibilizzazione sul tema dei rifiuti e questo piano di riorganizzazione è la dimostrazione che lavorando tutti insieme si ottengono dei risultati. Nei prossimi tre anni contiamo di riuscire ad ottenere un cambiamento radicale sulla raccolta dei rifiuti dando così un segnale importante anche dal Casentino». Il sindaco di Bibbiena Daniele Bernardini: «La nostra vallata è rimasta indietro rispetto ad altre sul fronte della raccolta differenziata. Questa nuova organizzazione era dunque necessaria, se intendiamo lasciare ai giovani un paesaggio in buona salute. Tutto questo potrà portare anche piccoli sacrifici, ma a fronte di grandissimi vantaggi per la salute e l’ambiente. L’auspicio è che il tutto venga gestito in maniera virtuosa».