A Orbetello l'immondizia verrà messa sulla bilancia

Il Comune chiede all'Ato postazioni informatizzate da distribuire lungo le strade. I cittadini peseranno i rifiuti e pagheranno i tributi in base ai quantitativi prodotti

Domenica, 23 Aprile 2017

Aumento della raccolta differenziata e tariffazione puntuale: i cittadini pagheranno solo per i rifiuti che producono e saranno premiati se faranno la raccolta differenziata. È l'indirizzo che la giunta di Orbetello ha dato al piano di riorganizzazione dei servizi di raccolta differenziata dei rifiuti. «L'atto -- spiega l'assessore ai rifiuti e all'ambiente Luca Minucci -- individua la tipologia di servizio migliore, vista la necessità di potenziare la raccolta differenziata, attraverso il superamento dell'attuale sistema di raccolta su strada. E crea un sistema che permette il controllo dei quantitativi prodotti, in relazione alle tipologie di rifiuto». L'obiettivo è: arrivare a un decisivo aumento della raccolta differenziata sul territorio comunale evitando le sanzioni previste e a una tariffazione per cui «i cittadini pagheranno per i rifiuti prodotti e saranno premiati se differenzieranno correttamente». Per arrivare a questo, il Comune ha inoltrato una richiesta all'Ato rifiuti per avere un servizio di prossimità con postazioni informatizzate che abbiano una pesa. «Ogni cittadino -- continua l'assessore -- sarà in possesso di una sua tessera che utilizzerà per poter accedere al servizio: peserà i rifiuti prodotti, selezionerà la categoria corrispondente e li riporrà nel contenitore della tipologia scelta. Il tutto con un sistema di rete controllato da telecamere. Questo -- sostiene -- permetterà sia all'ente che al cittadino di conoscere istantaneamente, in qualsiasi momento, la propria situazione e quella del proprio comune». Novità anche per le attività commerciali del centro storico. «A partire da quest'estate -- continua Minucci -- e per le attività che somministrano bevande e generi alimentari si dà il a un servizio di ritiro a domicilio per incrementare la differenzazione dei rifiuti e alleggerire così le postazioni stradali dei quantitativi prodotti dai locali. Il servizio, che ha una valenza anche per il decoro urbano, sarà prossimamente esteso alle attività di tutto il territorio". Altro capitolo su cui intervenire è quello degli abbandoni dei rifiuti. «Abbiamo richiesto, per le aree di confine tra Comuni che utilizzano una diversa tipologia di servizio, ad esempio Magliano in Toscana che ha il porta a porta, un'armonizzazione dei servizi per evitare discariche o usi impropri delle postazioni stradali del nostro municipio. Il problema riguarda le zone di Doganella, Melosella e Queciolaie. «Infine -- conclude Minucci -- si dà il via alla completa rivisitazione del piano di spazzamento razionalizzandolo sul piano dell'efficenza e dell'efficacia per contenerne i costi di gestione».

Fonte