Abbandona sacco di carta. Lo multano di 500 euro

Mentre è in corso la bonifica di una discarica abusiva nella zona del Priorato getta fogli con il suo nome e cognome. La Municipale lo rintraccia e lo sanziona

Domenica, 20 Novembre 2016

Si è beccato una multa da 500 euro perché ha abbandonato un sacchetto di rifiuti. È costato caro a un residente della zona del Priorato lasciare un “regalino” fuori dal cassonetto della spazzatura. Il “malfatto” si è verificato durante la bonifica della discarica del Priorato: e la Municipale di Orbetello ha confermato in questi giorni la straordinaria, maxi sanzione. La multa è stata fatta mentre l’amministrazione comunale e l’assessore all’ambiente Luca Minucci avevano disposto la pulizia di una postazione di rifiuti che era diventata una discarica a cielo aperto; amianto, mobili, materassi, e addirittura carcasse di animali: ecco cosa via via veniva lasciato fuori dai contenitori. Gli operai avevano raccolto il materiale sparso fuori dai bidoni in borsoni bianchi (nella foto): e li avevano poi lasciati sul posto in attesa che il contenuto venisse analizzato. E qualcuno ha visto bene di lasciare accanto ai borsoni un sacchetto di plastica con dentro della carta. Il sacchetto è stato notato dall’assessore Minucci, che ha segnalato l’accaduto alla polizia municipale: da qui il sopralluogo degli agenti. Nel sacchetto erano stati lasciati fogli con tanto di nome e cognome. Per la municipale risalire a chi aveva abbandonato quella carta accanto ai sacchi non è stato difficile. E se è vero che non si trattava di rifiuti ingombranti o pericolosi ma solo di una busta con, prevalentemente, della carta, è singolare che proprio mentre si sta bonificando una sorta di discarica abusiva, qualcuno lasci altra spazzatura. «Questi comportamenti – commenta l’assessore Minucci – non saranno più tollerati soprattutto laddove spendiamo soldi pubblici per la bonifica, come nel caso del Priorato. Qui – continua – si è data dimostrazione che non c’è nemmeno il rispetto nei confronti di chi sta cercando di ridare decoro all’ambiente. La polizia municipale ha sanzionato un esempio di mancata collaborazione da parte del cittadino. Chi sbaglia deve pagare, non ci sono altre soluzioni». Lungo la strada del Priorato adesso la piazzola è stata rimessa a nuovo. Sono stati posizionati nuovi cassonetti e la zona è stata recintata. L’amministrazione comunale ha intenzione di usare il pugno di ferro contro chi abbandona i rifiuti, anche perché i costi si ripercuotono su tutta la collettività. Presto, nelle zone in cui è più alta l’incidenza dell’abbandono dei rifiuti, potrebbero arrivare delle telecamere. Occhio quindi agli abbandoni.

Fonte