A Scarlino la Tari risulta corretta

Sabato, 18 Novembre 2017

Buone notizie sul fronte rifiuti da Scarlino. Da una parte, infatti, cresce la percentuale della raccolta differenziata attivata sul territorio di oltre tre punti (arrivando a quota 48,5 per cento, la seconda realtà in Maremma), confermando così il buon appiglio che i residenti di Scarlino e delle varie frazioni hanno avuto con il nuovo metodo di raccolta dei rifiuti. Dall'altra parte, poi, non c'è stato alcun errore nelle bollette della Tari. «In riferimento al tema della Tari e delle relative tariffe che in questi giorni sono oggetto di dibattito, sia a livello provinciale che nazionale, per possibili errori nel calcolo della quota variabile sulle pertinenze delle abitazioni - si legge in una nota - il Comune di Scarlino comunica che la quota variabile viene calcolata una sola volta sull'insieme di casa e pertinenze immobiliari (posti auto, cantine, soffitte, box), e quindi non ci sono state duplicazioni di tassazione o addebiti ingiustificati nelle bollette». Da qui le rassicurazioni da parte dell'amministrazione comunale. «Gli scarlinesi non hanno pertanto motivo di preoccuparsi perché, grazie alla professionalità dell'ufficio tributi e dell'assessorato competente questo errore non è stato commesso dal Comune scarlinese», conclude la nota diffusa dal municipio. Una nota che è arrivata dopo che sulle tariffe dei rifiuti erano stati sollevati dubbi. Gli scarlinesi possono stare tranquilli: la tariffa applicata risulta essere quella corretta.

Fonte