Rifiuti, Sei Toscana fa l’indagine

Venerdì, 17 Novembre 2017

LA RACCOLTA rifiuti funziona bene oppure no? I cestini vengono svuotati regolarmente? Le bollette sono chiare e vengono spedite nei tenpi giusti? Cosa si pensa del servizio offerto da Sei Toscana lo si potrà dire presto ad un operatore che ci contatterà telefonicamente. Prende infatti il via l’indagine telefonica per monitorare la soddisfazione dell’utenza. Sei Toscana, il gestore unico dei rifiuti delle dell’Ato Toscana Sud, vuole così dare voce ai cittadini. L’INDAGINE di ‘customer satisfaction’ è iniziata in questi giorni e permetterà agli utenti di dare una valutazione sulla qualità dei servizi offerti dal gestore. L’indagine verrà effettuata attraverso questionario telefonico ed email su un ampio campione di utenti: oltre 4000 cittadini distribuiti in ogni comune in maniera proporzionale rispetto al numero di abitanti residenti. Per la conduzione delle interviste, Sei Toscana si è affidata a un operatore nazionale di esperienza nel campo delle ricerche. Il sondaggio si concentra sulle diverse modalità di raccolta dei rifiuti e di svolgimento dei servizi, tenendo conto di alcuni aspetti specifici nei comuni interessati dalle recenti attivazioni o riorganizzazioni dei servizi. L’obiettivo è quello di rilevare la qualità percepita in relazione a quella realizzata, per migliorare i servizi al cittadino. L’attività di ascolto dei cittadini che Sei Toscana svolge quotidianamente attraverso i propri canali customer care (oltre 10.000 contatti al mese) acquisisce così un nuovo e strutturato strumento, che fornirà al gestore elementi conoscitivi utili all’analisi e al confronto. La partecipazione all’indagine è a discrezione dell’utenza, ma rappresenta senza dubbio una buona occasione per evidenziare ciò che spesso viene considerato un disservizio e che viene denunciato quasi sempre sui social network ma che alla fine resta, troppo spesso, una denuncia fine a se stessa e di difficile risoluzione.

Fonte