Rifiuti, il Comune passa le consegne Centro e Camucia, subentra «Sei»

Giovedì, 20 Aprile 2017

MAGGIORE PULIZIA del centro storico e di Camucia e allargamento del porta a porta alle frazioni. Sono i prossimi obiettivi dell’amministrazione comunale di Cortona. La prima data utile è quella relativa al passaggio a Sei Toscana del servizio di spazzamento e pulizia della città antica. Salvo slittamenti burocratici, dal primo maggio sarà proprio Sei, insieme a personale della cooperativa Comars, ad occuparsene. Attualmente il comune provvedeva al servizio di pulizia con proprio personale in servizio dalle ore 6 alle ore 12 e con un ulteriore appendice, soprattutto nel periodo estivo, dalle 15 alle 17. Questo passaggio è di fatto obbligato e deciso con legge regionale e tutti i comuni dell’Ato Toscana Sud lo stanno mettendo in atto. IL COMUNE ha cercato di accelerare le pratiche per far fronte anche ad una mancanza di personale del reparto manutenzione determinato da pensionamenti e malattie improvvise. «Sei» nel centro storico metterà in piedi un servizio di spazzamento meccanico e manuale pianificato con l’amministrazione che dovrebbe mitigare i problemi attuali. Nel contempo il personale e i mezzi comunali oggi in servizio saranno spostati a Camucia favorendo così un maggiore e più puntuale lavoro di pulizia. Attualmente, ad esempio, la spazzatrice meccanica comunale entrava in funzione nella frazione solo il giovedì in concomitanza con il mercato settimanale. Dal 1 maggio il mezzo verrà trasferito definitivamente a Camucia e lavorerà con cadenza quotidiana. Sul fronte della raccolta porta a porta la prima data utile è quella del 12 giugno giorno in cui il servizio prenderà avvio a Camucia e Ossaia. La settimana successiva sarà esteso anche ai Tavarnelle.Il comune ha già in programma una serie di incontri in cui inviterà i cittadini delle aree interessate per fornire loro dettagli sulle novità che saranno introdotte. Il 4 maggio alle ore 18 l’appuntamento è in programma una prima riunione nella frazione di Ossaia. Nella stessa giornata, ma alle ore 21, la riunione si terrà a Camucia. L’8 maggio alle ore 21, invece, gli amministratori incontreranno i cittadini di Tavarnelle. Intanto in questi giorni le 5 mila famiglie interessate riceveranno una prima informativa. Entro fine luglio il porta a porta dovrebbe andare a coprire almeno tre quarti della popolazione. Dopo Camucia, Ossaia e Tavarnelle, infatti, sarà la volta di Sodo, Monsigliolo, Fossa del Lupo, Montecchio e Fratta.