Rifiuti, in arrivo contenitori e calotte ad alta tecnologia

Martedì, 19 Dicembre 2017

SIENA L'Assemblea dei sindaci di Ato Toscana Sud, presieduta dal primo cittadino di Arezzo Alessandro Ghinelli, ha approvato ieri una serie di proposte presentate dal nuovo direttore generale Paolo Diprima e vagliate dal direttivo presieduto dal sindaco di Civitella Paganico, Alessandra Biondi.Si tratta di delibere che avranno un impatto significativo per i cittadini, perché segnano l'avvio di un programma di interventi condiviso con il gestore unico Sei Toscana e finalizzato a dotare tutti i 105 Comuni che fanno parte dell'Ato delle medesime condizioni risultanti a suo tempo dalla gara d'ambito. Nelle prossime settimane saranno acquisite attrezzature informatizzate ad accesso controllato, come per esempio contenitori stradali con sblocco del coperchio, calotte volumetriche, ecocompattatori per lattine, bottiglie e flaconi in plastica. «Questo programma - si legge in una nota di Ato Toscana Sud - è finalizzato all'obiettivo strategico di identificare l'utente del servizio per poter poi applicare una tariffazione puntuale in base alle quantità di rifiuti indifferenziati conferiti. Nel pacchetto delle attrezzature informatiche è compreso anche l'acquisto di tessere plastiche di identificazione per l'accesso monitorato ai contenitori stradali, di sistemi di riconoscimento dell'utenza delle raccolte di tipo domiciliare e dispositivi informatizzati multimediali per interfacciare gli utenti dei centri di raccolta e delle isole ecologiche stradali» L'assemblea di ieri, rendono ancora noto gli organi dell'autorità territoriale d'ambito, ha anche approvato il bilancio triennale e il piano anticorruzione e ha adottato alcune decisioni funzionali all'approvazione del Corrispettivo d'ambito 2018 nella successiva assemblea che si terrà alla fine del mese di gennaio. Infine, sono stati condivisi, sempre nel corso dell'assemblea, alcuni interventi non strategici relativi agli impianti di Futura a Grosseto/Strillaie e di Acea Impianti a Monterotondo Marittimo/Carboli.

Fonte