Rifiuti abbandonati L’ira del sindaco

Giovedì, 18 Gennaio 2018

IL PARCHEGGIO sotto via Macelli a Monticello Amiata è un vero «macello» e il primo cittadino di Cinigiano, Romina Sani (nella foto), intende usare mano ferma contro gli incivili che si ostinano ad abbandonare in maniera impropria i rifiuti. Il problema colpisce ancora una volta il paese amiatino, solo qualche mese fa il Comune ha eseguito, con costi ingenti, una pulizia straordinaria per restituire dignità ad un’area che aveva assunto le caratteristiche di una discarica abusiva. «Adesso ci risiamo – afferma il sindaco –. Tra la sterpaglia si intravedono una lavatrice, il forno elettrico, fusti arrugginiti, e qua e là, pezzi di un divano giallo». Il sindaco non ci sta ed afferma il principio della tolleranza zero contro i trasgressori: «Chi sarà colto sul fatto – tuona – sarà perseguito penalmente e, oltre a pagare una multa salata, sarà segnalato alle autorità». Il sindaco, quindi, invita i cittadini a vigilare e a non aver paura di segnalare alla Polizia municipale ed al Comune chi abbandona il rifiuto. «In un paese civile questi comportamenti devono essere puniti anche perché i servizi di pulizia straordinaria e di ritiro dei rifiuti abbandonati ricadono sempre su tutti i cittadini con l’aumento della Tari – ricorda –. Il Comune, infatti, è costretto a chiedere un intervento straordinario a Sei Toscana, quindi a sostenere un costo maggiore, che ricade in bolletta». I cittadini residenti nel comune di Cinigiano sono inoltre autorizzati a conferire i rifiuti gratuitamente al centro di raccolta della Zancona, nel comune di Arcidosso.