Rifiuti, sono in arrivo i cassonetti intelligenti

Martedì, 17 Settembre 2019

Nella seconda metà di ottobre sul territorio del comune di Orbetello arriveranno le postazioni intelligenti per la raccolta dei rifiuti. Le località nelle quali partirà la sperimentazione saranno Giannella, Albinia, Fonteblanda e Talamone. Entro fine anno della lista dovrebbe far parte anche Ansedonia.Una sperimentazione che segna l'addio al porta a porta che il Comune di Orbetello non ha ritenuto opportuno portare avanti. L'iter per il posizionamento dei cassonetti è in fase di approvazione. L'ente attende tutti i permessi necessari per poter dare il via al nuovo modo di smaltimento dei rifiuti solidi urbani. In fase di "generazione" anche le tessere che saranno date a ciascun cittadino in modo da consentirgli di buttare i suoi rifiuti nella sua postazione o al massimo in quella successiva. Si tratta di un sistema nuovo con il quale i cittadini dovranno fare i conti già da fine anno e che gli consentirà anche di alleggerire la loro bolletta della Tari che quest'anno, nonostante le aspettative fossero diverse, ha subito un aumento per le abitazioni mentre ha registrato un altro piccolo calo per le attività.Il Comune e Sei Toscana per facilitare la vita degli utenti hanno previsto di recapitare a casa degli orbetellani delle brochure informative. L'assessore all'ambiente Luca Minucci farà incontri nelle frazioni per illustrare il nuovo sistema per gettare i rifiuti. Molto probabilmente saranno anche installati dei gazebo informativi, per fornire spiegazioni a tutti coloro che ne avranno bisogno. Per il momento rimangono fuori dalla nuova raccolta dei rifiuti Orbetello e le zone di campagna. Da dove inizierà la collocazione delle postazioni intelligenti non è stato ancora stabilito. Si dovrebbe trattare però di un'installazione piuttosto rapida. I cassonetti saranno sistemati in una frazione per poi passare alle altre finché non saranno stati tutti posizionati. Ovviamente le postazioni attuali potranno subire dei cambiamenti così com'è successo in Giannella dove - in occasione del passaggio del Giro d'Italia - alcune postazioni furono tolte per non essere poi più rimesse.Il Comune ha un softwere che permette di stabilire quante utenze ci sono e quanti cassonetti devono esserci in una determinata zona per soddisfare le esigenze dei cittadini.

Fonte