Pitigliano dal primo luglio si cambia: si passa alla differenziata ‘di prossimità’

Domenica, 16 Giugno 2019

DAL PRIMO luglio cambia il servizio di raccolta rifiuti nel comune di Pitigliano. Viene tolto il porta a porta per passare anche nel centro abitato alla raccolta differenziata di prossimità, già attiva dall’anno scorso al Casone e nelle campagne. In questi giorni l’amministrazione comunale sta provvedendo a recapitare ai cittadini interessati dalla modifica una lettera ed un pieghevole con tutte le informazioni. Il 25 giugno, alle 18.30, al Teatro Salvini, si terrà un incontro pubblico per spiegare ai cittadini la nuova organizzazione del servizio. «Siamo convinti che la raccolta differenziata sia ormai un obiettivo irrinunciabile – commenta il sindaco Giovanni Gentili - tuttavia il sistema porta a porta introdotto 6 anni fa nel centro abitato di Pitigliano, non ha portato alle percentuali di differenziata adeguate a giustificare il costo del servizio e i disagi creati alle famiglie. Dobbiamo fare di più. Introdurre la raccolta di prossimità anche nel centro abitato di Pitigliano – aggiunge il sindaco – ci consentirà di ridurre la Tari». « Il porta a porta presenta criticità – aggiunge Monica Moretti, consigliere delefato – legate al decoro urbano con la presenza di sacchi per molte ore in strada, esposti agli animali e alle intemperie, oltre a limitare la libertà dei cittadini nel conferimento dei rifiuti con giorni rigidi da rispettare e quindi con la difficoltà a ben differenziare per i proprietari di seconde case che si trattengono in paese solo per pochi giorni. In termini di diversificazione del rifiuto non cambierà nulla – prosegue Monica Moretti – le categorie rimangono le stesse del porta a porta. La sola differenza è che non ci saranno più i ritiri personalizzati giornalieri sotto al portone di casa, ma ci saranno dei piccoli bidoni ad una breve distanza dall’abitazione, dove gettare il rifiuto differenziato in qualsiasi ora del giorno, tutti i giorni».