Giornata del fratino in ricordo di Stiassi

Venerdì, 17 Febbraio 2017

È tutto pronto per la pulizia degli arenili in occasione del 9º Memorial Raimondo Stiassi, Giornata del Fratino, che si terrà domenica 19 febbraio. La manifestazione è organizzata da Wwf e Tenuta San Guido. L’obiettivo è la rimozione dei rifiuti spiaggiati in uno dei tratti di costa meglio conservati della Toscana e per ricordare Raimondo Stiassi, storico attivista del Wwf che tanto ha contribuito alla sua salvaguardia. La pulizia interesserà le oasi dunali del Gineprino e Camilla e l’arenile antistante l’Oasi Wwf Padule di Bolgheri. La pulizia tradizionale, effettuata con mezzi meccanici, può sradicare le piante alla radice, distruggere tane e nidi di specie protette come il fratino, un raro limicolo che nidifica dai primi di marzo nelle piccole depressioni dunali. Ecco perché è importante prendersi cura delle spiagge con la pulizia manuale. Aderiscono all’iniziativa Wwf Oasi, Asbi, Asca, Otp Cecina, Otp Vada, con la partecipazione di Sei Toscana e il patrocinio dei Comuni di Bibbona e Castagneto Carducci, in collaborazioe con l’ufficio territoriale Carabinieri per la biodiversità di Cecina. Il ritrovo è alle 8,30 presso il parcheggio del Gineprino a Marina di Bibbona, al termine di via dei Platani, ma i ritardatari potranno raggiungere il punto informativo dell’iniziativa al termine del sentiero pedonale che conduce alla spiaggia del Gineprino. La pulizia si terrà dalle 9 alle 13 fino al Renaione (confine sud dell’Oasi Wwf Padule di Bolgheri). I guanti e i sacchi saranno forniti da Sei Toscana. Alle 13,30 pranzo al sacco autonomo. Uno spuntino campagnolo/vegetariano sarà offerto da Asbi, con vini offerti dalla Tenuta San Guido, al punto di ritrovo sulla spiaggia del Gineprino. Alle 14,30 trasferimento all’Oasi Wwf Padule di Bolgheri e nel pomeriggio visita guidata gratuita, solo per i volontari che hanno partecipato alla iniziativa. Non è consentito portare cani o altri animali. Per motivi organizzativi si richiede la conferma della partecipazione entro oggi all’indirizzo e-mail alcedopaolo@teletu.it oppure telefonando al 334 7584832.

Fonte