Tre macroaree di lavoro e nove tavoli per le sessioni

Domenica, 15 Settembre 2019

Il meeting del G20s entrerà nel vivo giovedì 19.Per meglio affrontare i problemi, a Riva del Sole sono stati previsti tre macro aree di lavoro e le sessioni avranno in totale nove tavoli, a cui si siederanno circa 15-20 persone per volta, per confrontarsi su progettualità e case studies che abbiano come pilastri la sostenibilità, l'innovazione e l'accessibilità, per tracciare insieme una progettazione strategica per il turismo balneare in Italia. Il summit è stato strutturato per permettere la massima partecipazione e condivisione da parte dei presenti. L'obiettivo è arrivare alla definizione di progettualità condivise. Grazie all'organizzazione della giornata in tre sessioni di lavoro, ogni partecipante avrà la possibilità di contribuire ai lavori appunto di tre tavoli. I pilastri sono: sostenibilità, innovazione e accessibilità. I temi: Turismo balneare & ambiente, quale futuro sostenibile per le nostre coste?; Turismo balneare & competitività, quali strumenti per essere sempre più competitivi?; Turismo balneare & accoglienza: quali strategie per eccellere nell'ospitalità e nell'accoglienza?Le sessioni sono invece state previste dalle 9 alle 11, dalle 11,5 alle 13, e dalle 14,30 alle 16,30. Si parte dalla sostenibilità locale: mobilità e rifiuti; erosione delle coste e qualità delle acque; certificazioni ambientali e gestione ambientale. Sostenibilità nella costa toscana è riservata invece ai comuni costieri toscani dalle 14,30 alle 17. Altre sessioni sono per ospitalità & accessibilità, capitale umano & filiera turistica, sicurezza. E innovazione tecnologica e dell'offerta, gestione del demanio, fiscalità locale. Per i saluti finali parteciperanno l'ammiraglio Giuseppe Tarzia, direttore marittimo della Toscana, gli assessori regionali al turismo Sergio Emidio Bini del Friuli Venezia Giulia, Federico Caner del Veneto, Andrea Corsini per l'Emilia Romagna, e Stefano Ciuoffo per la Toscana. Tra gli ospiti dell'evento l'onorevole Umberto Buratti già sindaco di Forte dei Marmi, il suo collega grossetano Mario Lolini, il senatore Massimo Mallegni già sindaco di Pietrasanta e il senatore Marco Croatti di Rimini.

Fonte