Abbandoni i rifiuti dove capita? Rischi una multa sino a seimila euro

Giovedì, 16 Marzo 2017

PUGNO di ferro del Comune di Casole d’Elsa contro il fenomeno ricorrente dell’abbandono dei rifiuti, che, oltre a compromettere il decoro cittadino e l’ambiente, ha anche un elevato costo sociale per la rimozione e lo smaltimento. Scaricare abusivamente nel territorio comunale potrà costare carissimo, ma anche abbandonare i comuni sacchetti della spazzatura nell’ambiente, o fuori dai cassonetti, o anche depositarli nel contenitore di raccolta differenziata sbagliato, sarà punito severamente. IL PROVVEDIMENTO anti inciviltà deciso dalla giunta municipale casolese, infatti, prevede un forte inasprimento delle sanzioni contro questi comportamenti: la multa va da un minimo di 300 fino a un massimo di 3.000 euro, a seconda della qualità, della quantità e della pericolosità dei rifiuti abbandonati. LA SANZIONE minima è prevista anche per l’abbandono di un solo sacchetto di plastica, mentre la massima sarà applicata allo scarico abusivo di materiale ingombrante. Se poi ad essere abbandonato è un rifiuto classificato come pericoloso per la salute o per l’ambiente, come, ad esempio, l’amianto, la multa è raddoppiata e può arrivare fino a 6.000 euro.