A Vagliagli il parco giochi è «riciclato»: poker del Comune

Mercoledì, 8 Ottobre 2014

Un Comune sempre più a misura di giovani famiglie e sostenibile. Sono gli obiettivi di tanti; e a volte piccoli, parziali traguardi arrivano. Così, dopo Pancole, Pianella e Quercegrossa, il comune di Castelnuovo Berardenga fa il poker di nuove aree giochi tagliando il nastro del quarto parco rinnovato nella frazione di Vagliagli. E non finirà qui, perché il traguardo toccherà a breve anche Villa a Sesta, seppur in questo caso ad opera e grazie al contributo interamente coperto dalla locale azienda agricola. Per Vagliagli, invece, come nei tre casi precedenti, fondamentale è stata la partecipazione del Comune ad un bando regionale che prevedeva un finanziamento toscano alle amministrazioni che avrebbero realizzato arredi urbani con materiale riciclato. E così è stato: i nuovi giochini, altalene, scivoli e quant’altro, sono realizzati da aziende specializzate nella plastica riciclata. «Piccole grandi azioni per il benessere del nostro territorio che fa dell’eccellenza e qualità della vita il suo vanto; e così non potevamo non pensare a quelle 20 aree giochi diffuse nelle 16 frazioni di questo esteso comune» dice il sindaco Fabrizio Nepi.