“Una grande quantità di spazzatura che proviene in gran parte dal mare”

La valutazione dell’associazione ambientalista

Sabato, 31 Maggio 2014

E sulla polemica legata alla spiaggia di Talamone e Scarlino, Legambiente ci tiene a precisare che “l’indagine Beach litter non è una classifica di spiagge più o meno sporche, ma soltanto un campionamento - precisa Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente - fatto per rilevare quantità, tipologia e misure dei materiali presenti, spesso più piccoli di una falange. In Maremma le due spiagge campionate, Talamone e Scarlino, sono state scelte in base a criteri precisi specificati nel protocollo di monitoraggio del Ministero dell’Ambiente e dell’Ispra. Nessuno ha mai bocciato Talamone o Scarlino, ma solo evidenziato la presenza di un’evidente quantità di rifiuti con materiali provenienti dal mare. Questo anche per spronare gli amministratori a mobilitarsi per una pulizia preventiva della costa”.