“Un cassonetto aperto significa pagare di più come tassa sui rifiuti”

Cortona Alberto Milani di Forza Italia: gli scarti bagnati peseranno il doppio

Lunedì, 7 Aprile 2014

Un cassonetto aperto può costare migliaia di euro. Ignoranza. Non tutti i cittadini sanno che: i rifiuti appartengono ai cittadini, perciò ogni provento economico derivante dai rifiuti appartiene al popolo e non al Comune o agli enti gestori". Alberto Milani di Forza Italia interviene nel dibattito sullo smaltimento dei rifiuti sottolineando che la maggior parte degli scarti sono delle materie prime, alcuni facilmente utilizzabili, come le bottiglie di vetro e i manufatti ancora integri; altri si utilizzano previo trattamento semplice, tipo il legno; altri ancora si riutilizzano solo dopo laboriosi e costosi trattamenti, come carta, barattoli di metallo, plastiche, vetri colorati o rotti, batterie, lubrificanti esausti e rifiuti organici umidi. Un conto è smaltire e un conto è recuperare. Secondo Miliani si può risparmiare sui rifiuti controllando e riparando i coperchi dei cassonetti, evitando così ai rifiuti di "impregnarsi" di pioggia. "Smaltire i rifiuti da noi costa circa 130 euro a tonnellata - evidenzia ancora l’esponente diForza Italia - ,ora se il rifiuto è secco ha un peso, ma se è bagnato pesa molto di più. Ecco perchè un cassonetto aperto può costare migliaia di euro". Una questione delicata, che l’esponente di Forza Italia invita ad affrontare da parte delle istituzioni e degli organismi competenti.