"Tutelati commercianti e artigiani"

Martedì, 20 Maggio 2014

L'assessore al bilancio Paolo Borghi commenta gli atti approvati dal consiglio: "Quello approvato stamani dal Consiglio comunale è di nuovo un bilancio in equilibrio; ricordo che nel 2006 trovammo nei conti di chi oggi lascia l'aula per protesta uno squilibrio di 8 milioni di euro, recuperato già nell'anno successivo, a cui si aggiungeva un indebitamento di 110 milioni di euro che in questi anni siamo riusciti a diminuire drasticamente passando ai 71 milioni di oggi. E all'interno del Bilancio hanno ovviamente un ruolo fondamentale le imposte come Tasi, Imu e Tari (con le aliquote di quest'ultima che approveremo a breve in base anche alle indicazioni dell'Ato rifiuti). In generale appare evidente la scelta di pesare il meno possibile su piccoli commercianti e artigiani (al minimo di Imu e Tasi rispetto a tutte le categorie), di continuare a garantire sostegno al mondo agricolo che pagherà il minimo di Tasi e contiunuerà a veder esentati dall'Imu i fabbricati ruraliad uso strumentale. Il Regolamento consente inoltre di continuare a garantire perla Tari anche le riduzioni per le attività stagionali e per le utenze che fanno raccolta differenziata o portano rifiuti ingombranti alla piattaforma comunale di via Zaffiro".