Turn over nel parco auto: il Comune accende le vetture elettriche

Novità sulle strade della città: i primi otto mezzi dell’Amministrazione inizieranno a circolare entro il mese di giugno

Sabato, 31 Maggio 2014

Il Comune di Arezzo mette in moto... le auto elettriche. “Stiamo attivando progetti concreti per una diversa mobilità in città - ha annunciato ieri mattina il sindaco Giuseppe Fanfani -Stiamo ridefinendo la ztl nella prospettiva di una mobilità sostenibile, capace di tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini. E una scelta che abbiamo fatto, grazie a finanziamenti europei e su bando della Regione Toscana, è quella dell’auto elettrica”. I finanziamenti europei, ottenuti attraverso la Regione Toscana, hanno consentito di acquistare 24 auto elettriche Renault a due posti Twizy e 6 veicoli elettrici Kangoo con un contributo di 470mila euro. Altri 137mila euro sono giunti per la realizzazione degli elettropoints di ricarica. I primi otto veicoli sono stati presentati ieri mattina in piazza Risorgimento. “La prima utilizzazione- ha sottolineato l’assessore Dringoli - sarà per la sostituzione di nostre auto con alimentazione tradizionale che dobbiamo dismettere a causa della loro vetustà. Sono mezzi dei vari servizi comunali. Contiamo di attivarne otto nel mese di giugno. Saranno a disposizione degli uffici che hanno maggiore necessità e che percorrono più chilometri. Il loro uso rappresenterà la tutela dell’ambiente, la diminuzione dei costi di gestione ed anche un’attività di promozione dei veicoli elettrici”. “La scelta del mezzo elettrico non può essere episodica ma strategica - ha spiegato l’assessore all’Ambiente Paolo Fulini - Per questo pensiamo che anche le aziende pubbliche, nel normale turn over dei loro mezzi, possano fare questa opzione. E ci rivolgeremo anche al sistema economico locale. Da parte nostra intendiamo attivare un servizio di car sharing, pensato anche per il turismo. E le scelte in materia di ztl e organizzazione della mobilità, sosterranno questa innovazione”.