"Servizio porta a porta, non sono soddisfatto”

Sabato, 22 Agosto 2015

ALL’ARGENTARIO si continua a parlare del servizio di nettezza urbana, dove c’è ancora qualcosa che non funziona come vorrebbe l’amministrazione comunale. Nonostante l’appello del sindaco che ha invitato i cittadini a rispettare l’ordinanza che specifica non solo gli orari (19,30-8) ma anche a separare la diversità dei rifiuti, ancora molta gente non si attiene alle disposizioni impartite. Spiega il sindaco Arturo Cerulli: «Non siamo affatto soddisfatti del funzionamento del porta a porta, anche se c’è stato un forte miglioramento dopo che abbiamo messo i bidoni per l’umido. Ancora la maggior parte della popolazione non sa cosa fare, questa è una carenza nostra, ma sicuramente dopo l’estate torneremo alla carica. Nella zona in cui risiedo, faccio un esempio, il servizio porta a porta non è servito, ma personalmente lo sto facendo dividendo l’umido dal non umido, e quindi il non umido va nel contenitore della differenziata e l’umido lo metto in un sacchettino e ogni giorno lo getto nell’apposito contenitore messo a fianco dei cassonetti».«SE TUTTI – continua il sindaco – ci limitassimo a fare questa operazione avremmo un gran risultato. Certo, bisogna spingere per andare verso una raccolta differenziata porta a porta generalizzata su tutto il paese, in questo modo si riuscirebbe a togliere completamente questi cassonetti che spesso emanano cattivi odori, e sono brutti a vedersi soprattutto perché la gente non li usa in maniera appropriata. Però è difficile lamentarsi con le persone, dovremmo per forza fare delle multe perché non si può buttare l’immondizia in un sacchetto o cose del genere: è negativo. Però, ripeto, più che le multe sarebbe bene riuscire a educare tutta la cittadinanza a fare le cose a modo, non è difficile. E’ chiaro che d’estate la popolazione del paese forse raddoppia oppure triplica, non lo so quello che è, una cosa però è certa: il servizio non è adeguato per questi afflussi. Io spero che dal prossimo inverno si riescano a fare importanti passi in avanti».