Rifiuti porta a porta. Arezzo Sud supera il 65% di differenziata. “Entro l’anno raccolta domiciliare ad Arezzo nord”

Sabato, 8 Febbraio 2014

E’ in calendario per lunedì 10 febbraio la prima data per la consegna della fornitura annuale dei sacchi 2014 per il servizio di raccolta rifiuti domiciliare. Continuano a pieno ritmo le attività volte all’incremento e diffusione della raccolta differenziata nel territorio aretino. Amministrazione comunale e Sei Toscana, il nuovo gestore del servizio di smaltimento e raccolta rifiuti, hanno annunciato il calendario con le prossime tappe che riguardano la distribuzione del materiale nella parte sud del territorio comunale. Ripa d’Olmo, Vitiano, Olmo, Frassineto, Policiano e Rigutino sono alcune delle frazioni interessate dalla distribuzione del materiale. “Vorrei ricordare - spiega Lorenzo Martellini di Sei Toscana - che per ritirare il kit per differenziare è necessario presentarsi con l’ultima bolletta Tares ai punti di consegna di Sei Toscana che saranno allestiti a Rigutino, Olmo, Ripa dell’Olmo, Vitiano, Frassineto e Policiano”. La distribuzione dei sacchetti e del materiale resterà attiva sino a sabato primo marzo e prevede un calendario ben strutturato di date e orari durante i quali sarà possibile ritirare i kit. “L’attivazione del ‘porta a porta’ ha evidenziato risultati positivi sotto vari punti di vista - commenta l’assessore Franco Dringoli - Una crescita di sensibilità dei cittadini, una raccolta differenziata oltre l’obiettivo del 65% nella zona e anche una riduzione nella produzione dei rifiuti. Si è innestato un circolo virtuoso che può essere ulteriormente supportato. I cittadini hanno risposto in maniera positiva all’introduzione di questo cambiamento, anche se ancora restano da correggere alcuni comportamenti. Questi risultati incoraggiano ad andare avanti in questa direzione e a prevedere entro l’anno in corso l’estensione della modalità di raccolta domiciliare anche nelle zone di Arezzo Nord”. In totale, secondo i dati forniti da Comune e Sei Toscana, il sistema di raccolta domiciliare dei rifiuti è stato introdotto nella zona di Arezzo Sud poco più di un anno fa e interessa quasi 10.000 abitanti, di cui oltre 3.500 abitazioni e circa 300 esercizi commerciali. Le frazioni interessate dal nuovo metodo di raccolta dei rifiuti sono: Capanne di Rigutino, Fontiano, Frassineto, Il Bivio, Il Matto, Madonna di Mezzastrada, Manziana, Olmo, Ottavo, Pieve a Quarto, Poggio Ciliegio, Policiano, Rigutino, Ripa di Olmo, S. Anastasio, S. Andrea aPigli, S. Flora Torrita, Sargiano, Sassaia, Vitiano. Nel 2012 il comune di Arezzo ha registrato il 38,79% di raccolta differenziata e la scelta di adottare un sistema di raccolta differenziata ‘spinto’ ha l’obiettivo di aumentare le quantità oltre che la qualità dei materiali raccolti, presupposto per un migliore riciclo.