«Rifiuti, avevate giurato di non toccare le tariffe»

La stangata. Federconsumatori e Adiconsum intervengono sul piano del gestore SEI Toscana

Venerdì, 14 Marzo 2014

SEI Toscana, il nuovo gestore unico per i rifiuti di Arezzo, Siena e Grosseto, torna a far discutere. A parlare per i cittadini sono Adiconsum e Federconsumatori. «Il progetto Toscana Sei, la nuova azienda consortile di areavasta che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti - dice l’associazione dei consumatori - era stata presentata come vera opportunità per i cittadini in termini di razionalizzazione di costi, sinergie aziendali, piano industriale di vasta scala con il quale ottimizzare la produzione; in sostanza, una migliore efficienza del servizio. Le Associazioni dei consumatori di Arezzo nel corso dell’incontro effettuato a Siena nel settembre scorso erano state rassicurate. Ma adesso si sente da tempo vociferare, di consistenti aumenti tariffari anche nell’ordine del 30%, non vorremmo che questa fosse la vera beffa. Per questo le Associazioni dei consumatori di Arezzo chiedono che sia fatta chiarezza su quel che accade e lo chiedono soprattutto al Presidente di Ato Toscana Sud ed al Presidente della Conferenza dei Sindaci della Provincia di Arezzo. La Conferenza dei Sindaci, soci pubblici di Toscana Sei, avrebbe il dovere di assumere ufficialmente una propria posizione che auspichiamo possa essere in linea con quanto asserito da Ato Rifiuti Toscana Sud, per poi comunicarla ai propri cittadini».