«Raccolta differenziata in centro, la Regione non ha competenze»

Sabato, 1 Marzo 2014

Qualche anno fa era stato raggiunto un accordo, tra amministrazione comunale e attività economiche del centro, per il ritiro giornaliero, di carta e cartone, da parte dell’azienda che seguiva la raccolta differenziata nella città. Ma ora il positivo tassello sta per scomparire.
«Alcuni commmercianti — aveva detto il presidente della Confcommercio Valtiberina Toscana, Gianfranco Lombezzi — ci hanno fatto presente di aver ricevuto, in questi giorni, un volantino da parte della nuova azienda incaricata della gestione differenziata per Sansepolcro dopo le nuove disposizioni da parte della Regione Toscana. Il servizio per il ritiro della carta e del cartone, con quest’ultimo notoriamente ingombrante, sino ad oggi veniva effettuato dall’azienda incaricata in precedenza, giornalmente, ma dalla nuove disposizioni regionali le cose cambiano. La notizia che si legge dice infatti che sarà effettuato unicamente il venerdì mattina e non tutti i giorni».
La risposta della Regione Toscana al presidente di Confcommercio non si è fatta attendere: «Si afferma — ricorda una nota — che la raccolta di carta e cartone avverrà adesso una volta a settimana, dopo le nuove disposizioni da parte della Regione Toscana. Quanto riferito non è attinente alla realtà. La Regione non ha infatti competenze nell’organizzazione del servizio in questione, che è, invece, competenza dei Comuni che la esercitano attraverso l’Ato. L’organizzazione del servizio è poi oggetto del contratto tra Ato e gestore unico, in questo caso Sei Toscana. La Regione fa propri gli obiettivi fissati dallo Stato, ma non determina le modalità di organizzazione del servizio».