Progetto della centrale a biomasse: ricorso di Powercrop

Castiglion Fiorentino oggi è attesa la presa di posizione del sindaco sulla vicenda

Venerdì, 18 Luglio 2014

Powercrop ha presentato ricorso contro la decisione della Provincia di Arezzo che lo scorso febbraio aveva respinto il progetto di centrale a biomasse. Che la vicenda non si sarebbe esaurita al tavolo tecnico era nell’aria e la decisione della società di proprietà Maccaferri-Enel Green Power era attesa. Il ricorso è stato depositato martedì scorso al Tar della Toscana che è l’organo competente per giudicare l’esito della Conferenza dei servizi della Provincia. Il ricorso è composto da una serie di documenti e controdeduzioni rispetto quanto affermato dall’organo tecnico provinciale per un totale di 140 pagine. I sindacati dei lavoratori sono stati informati dell’evoluzione della vicenda dalla società che intende realizzare la centrale a biomasse da 20 Mw a Castiglion Fiorentino. Per i cassintegrati dell’ex zuccherificio è arrivata anche la proroga degli ammortizzatori sociali. A spostare la lancetta verso il no alla centrale a biomasse erano state le criticità relative alla tutela del paesaggio. Dopo la decisione della conferenza provinciale gli enti locali avevano chiesto a Powercrop di formulare un nuovo progetto, ma la società sembra orientata alla realizzazione della centrale a biomasse nella zona di Ca’ Bittoni. Oggi sul caso interverrà il sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli che ha indetto una conferenza stampa; per la maggioranza è arrivato un bel grattacapo estivo.