"Principina nel degrado, la misura è colma"

Martedì, 5 Agosto 2014

Una lettera a firma Roberto Vivarelli. Indirizzata al sindaco Emilio Bonifazi con oggetto la situazione di degrado in cui versa la frazione di Principina."Così parlava il sindaco Bonifazi al consiglio comunale in occasione della applicazione della tassa di soggiorno: "Stiamo parlando di una scelta che trasforma una difficoltà oggettiva, quella della diminuzione dei soldi a disposizione, in un'occasione per garantire risorse fresche sul turismo, a cui hanno già fatto ricorso decine di comuni anche considerando solo la Toscana. Le tasse di scopo sono in foralo proprio questo: agli operatori e ai turisti viene chiesto un piccolo sacrfcio con la garanzia che questo verrà reinvestito nello scopo, appunto, del settore che si vuole aiutare Se con quei soldi recupero un bene culturale o ambientale o, ancora, rilancio la promozione del territorio, ho fatto un buon servizio alla comunità". Sarebbe curioso sapere dal sindaco Bonifazi, dal vice sindaco Borghi e assessore Monaci se si è dato seguito a quelle dichiarazioni e il 'sacrificio' chiesto a turisti e operatori se e come e stato ripagato . A giudicare dai fatti solo parole di circostanza per giustificare un nuovo tributo. Stando sulle cifre, dalle abitazioni di Principina arrivano al Comune da imposte sulleabitazioni oltre 2,2 milioni, ma quanto ritorna sul territorio o quanto invece va nel mare magnum del bilancio comunale? Il degrado ormai decennale di Principina a Mare, colpa delle varie amministrazioni che si sono succedute al Comune di Grosseto, è arrivato al limite di sopportazione e non a caso si è svolta una prima manifestazione di protesta molto partecipata in cui civilmente si chiedeva agli amministratori del Comune di fare qualcosa di concreto. Tanti i problemi aperti, strade piene di buche e dossi, illuminazione fatiscente: assessore Monaci siamo sicuri che sia a norma? Cartelli che indicano le vie corrosi dalla salsedine, assenza di un presidio quotidiano di polizia municipale, problemi alla rete fognaria e infine la pineta completamente trascurata e a rischio di incendi e purtroppo da anni malata. A onor del vero il Comune ha iniziato il taglio di pini malati, ma si può farlo a luglio in piena stagione turistica? E' nato spontaneamente un Comitato che sta organizzando iniziative e manifestazioni e la settimana passata ha accompagnato il vice sindaco Borghi e l'assessore Monaci facendogli vedere il degrado di Principina a mare. Ci saremmo aspettati delle scuse da parte degli amministratori, degli impegni precisi e invece ancora una volta solo promesse e proclami e perfino una certa irritazione per averli tirati in ballo pubblicamente. Fare l'amministratore non è un `mestiere' e si deve avere la capacità di ascoltare ma soprattutto dare risposte certe e chiare ai cittadini che pagano tasse e tributi. Il vice sindaco Borghi ha previsto nel bilancio 2014 interventi su Principina a Mare? Li ritiene sufficienti a coprire i dissesti che ha recentemente visto? C'è un piano pluriennale per i prossimi anni per interventi strutturali?L'assessore Monaci in merito alle aree che privati o cooperative dovevano cedere 30 anni fa al Comune e sono migliaia di metriquadri, perché non ammettere che il Comune, amministrazione Bonifazi compresa, mai ha perfezionato i passaggi di proprietà e dove sono le panchine o le manutenzioni che il Comune avrebbe fatto ? L'unico parco giochi per bambini esistente fu realizzato con il contributo degli amici di Principina. Il Comune eserciti il suo legittimo diritto e perfezioni le acquisizioni ma non dia la responsabilità ai soggetti privati. In quanto alla comprensione del Comitato la misura è colma e attendiamo fatti concreti, per intanto ci rimobiliteremo la sera del 12 agosto con una nuova manifestazione in cui vogliamo riaffermare i nostri diritti e richiamare il Comune di Grosseto ai suoi doveri. Infine aggiungo che le mie parole non sono dettate da speculazioni politiche in vista delle prossime elezioni. Rassicuro Bonifazi, Borghi e Monaci che `purtroppo' le mie convinzioni politiche sono da sempre all'interno del centrosinistra, e per partigianeria politica auspicherei amministratori migliori di quelli che sto vedendo attualmente al Comune di Grosseto".