Podere Rota: verrà presentato ai cittadini l'impianto di digestione anaerobica per rifiuti organici

Mercoledì, 5 Febbraio 2014

Verrà presentato ai cittadini, mercoledì 5 febbraio prossimo alle 17.30 nella sala del consiglio di Terranuova, il progetto di Podere Rota per l'impianto di digestione anaerobico per i rifiuti organici, provenienti dalla raccolta diferenziata. Presenti i tecnici e l'amministrazione comunale.
"Attualmente la tecnologia più pulita ed efficace in senso assoluto nel trattamento dei rifiuti organici è quella realizzata tramite processi di digestione anaerobica in impianti che lavorano in assenza di ossigeno e che degradano la sostanza organica producendo biogas. Quello che rimane dopo questa trasformazione ad opera dei batteri è il digestato che può essere raffinato per fare compost. In pratica è un impianto speculare alla struttura di compostaggio esistente, dove però il processo avviene in presenza di ossigeno e dove l’unico prodotto utilizzabile è il compost, essendo le acque reflue uno scarto. Quindi un digestore anaerobico che permette un maggiore recupero di materiali sotto forme diverse e per diversi utilizzi".
Il progetto proposto, cha va ad integrarsi con l’attuale cassa di espansione, prevede la costruzione di un impianto di digestione anaerobica con recupero energetico della potenzialità di 30.000 tonnellate annue di rifiuto organico da raccolta differenziata porta a porta e da cassonetto. L’energia elettrica rinnovabile prodotta utilizzando il biogas derivato da questo impianto potrebbe soddisfare il fabbisogno di energia elettrica di 500 unità abitative.
L'impianto è concepito anche per impedire emissioni e dispersioni nell'atmosfera di composti odorigeni che si possono formare nelle fasi di ricezione delle materie prime, stoccaggio e trattamento dei rifiuti.

Fonte