A Pitigliano la Tari più bassa della provincia

Sabato, 13 Settembre 2014

Buone notizie per i ptiglianesi: il Comune adotta le tariffe Tari più basse della provincia. Lo rende noto l’amministrazione, guidata da Pier Luigi Camilli, in una nota: «La Tari a Pitigliano non subirà variazioni e incrementi e resterà bassa, mentre in Italia si riscontrano incrementi. In taluni casi sarà anche più bassa del 2013». Il gettito totale è di 792.710 euro. Il Comune è riuscito a contenere la tassa grazie a una variazione di bilancio che ha istituito un apposito capitolo di 57mila euro. In questo modo il Comune ha abbassato il coefficiente sia per i residenti (da 1,057 a 0,905) che per i non residenti (da 1,057 a 0,905) in modo da far scendere la tariffa da 2,32 euro (che è la tariffa base) a 2,27 per i residenti e a 2,10 per i non residenti. «Si tratta di una scelta importante e unica – spiega il vicesindaco, Melania Renaioli – che mette il comune al primo posto tra i comuni della provincia e ai primi nella regione». Per le utenze non domestiche la tariffa varia. Ad esempio: bar 7,18; ristoranti: 7,20; negozi di abbigliamento 3,23; uffici 4.