Oggi sciopero generale del pubblico impiego proclamato da Usb contro le politiche del governo

Manifestazioni in tutta la regione

Giovedì, 19 Giugno 2014

Oggi sciopero generale di 24 ore con manifestazioni regionali. Lo sciopero è proclamato da Usb contro le politiche del Governo che producono pesantissime ricadute su tutto il mondo del lavoro che ruota introno alla pubblica amministrazione, l’aumento della flessibilità, con l’approvazione della prima parte del cosiddetto Jobs Act, che condanna alla precarietà perpetua e al ricatto della mancata proroga centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori, contro i tagli e le privatizzazioni dei servizi sociali con la prospettata riduzione a mille delle aziende partecipate dagli enti locali, aziende che gestiscono servizi essenziali come i trasporti, l’igiene ambientale, l’energia, l'acqua, i servizi educativi e all’infanzia, le mense e le pulizie scolastiche, l’assistenza alle persone anziane e non autosufficienti. Inoltre nonostante fosse stato assicurato che i tagli non avrebbero coinvolto il sistema sanitario pubblico, dopo quelli già attuati dalla spending review, sono già stati annunciati quelli del Patto per la Salute: ben 10 miliardi! Con una manovra di strangolamento unica in Europa, stanno progressivamente cancellando il diritto alla salute e ridisegnando il sistema sanitario pubblico in un'impresa in mano a privati e assicurazioni. Per i lavoratori e le lavoratrici anni di blocco dei contratti e delle assunzioni, il feroce attacco al salario accessorio e alle indennità (che sopratutto in sanità significano una parte consistente del salario finale),condizioni di lavoro indecenti, al di fuori di ogni norma di sicurezza e in progressiva precarizzazione.