Degrado in piazza Giotto, Ascom dal Questore

E martedì incontro con la Caritas. Beligni: “Chiesto anche il coinvolgimento di Comune e Asl”

Sabato, 19 Luglio 2014

Una delegazione della Confcommercio di Arezzo ha incontrato ieri il questore Enrico Moja, mentre per Martedì prossimo è già in agenda l’incontro con il direttore della Caritas don Giuliano Francioli. Sul tavolo il degrado di piazza Giotto. “I recenti fatti di cronaca non sono che la punta dell’iceberg- ha spiegato il responsabile della delegazione Cristiano Beligni -Di fatto sono mesi che vengono segnalati episodi incresciosi, anche di piccola entità, che non fanno stare tranquilli e allontanano le persone dagli spazi pubblici”.E proprio per la piccola entità degli episodi - spiegano dall’associazione di categoria - alla Questura finora non sono mai pervenute denunce. “Una presenza più assidua delle forze dell’ordine - sottolinea Beligni - fa molto come deterrente. Basta un passaggio più frequente delle pattuglie, azioni sporadiche di controllo dei documenti. Ne abbiamo avuto l’esempio in Piazza Guido Monaco. Sarebbe troppo facile attribuire – continua Beligni - tutte le colpe alla presenza della mensa Caritas che in realtà svolge un importantissimo servizio sociale. La questione è più complessa: ecco perché chiediamo anche l’intervento del Comune e della Asl affinché predispongano un monitoraggio più efficace delle persone che la frequentano. La povertà è un conto, ma chi commette certe azioni ha ben altri problemi, forse legati alla marginalità sociale e alla malattia, e ha dunque bisogno dell’intervento di professionisti”.