Il comitato di Podere Rota contro il biodigestore

Giovedì, 6 Marzo 2014

Il comitato “Vittime della discarica di Podere Rota” dice no al biodigestore anaerobico che sarà installato presso l’impianto valdarnese e promuove una raccolta di firme contro la realizzazione a Podere Rota di un nuovoimpiantodi smaltimento rifiuti, destinato a trattare trentamila tonnellate all’anno di rifiuti organici provenienti dall’Ato Sud ( Firenze Grosseto Siena) e,in parte dell’Ato Centro (Valdarno fiorentino e Firenze centro). “Siamo molto preoccupati e ci chiediamo come sia possibile - dicono i rappresentanti del comitato “Vittime della discarica di PodereRota” - realizzare un nuovo impianto come il biodigestore aerobico  a Podere Rota, se ancora non è chiara la situazione idrogeologica della zona e non sono stati risolti i problemi di impatto ambientale dovuti agli impianti già esistenti. La localizzazione nella zona della discarica provocherà un ulteriore impatto odorigeno, inquinamento acustico e dell’aria e tanto traffico di mezzi pesanti che trasporteranno ogni giorno lungo le nostre strade il rifiuto organico e il tutto si andrà a sommarsi a una situazione esistente che è già fonte di notevoli disagi”.