Il comitato anti-biomasse: «Abbiamo vinto su tutti i fronti»

Mercoledì, 16 Aprile 2014

Sono soddisfatti i membri del Comitato nato a Chitignano contro la realizzazione della centrale a biomasse al Poggiolino, struttura che ha da poco avuto il diniego della conferenza dei servizi. Infatti, come spiega il geometra Piero Boldrini «oggi il Comune notificherà all’azienda costruttrice la revoca e l’annullamento dell’autorizzazione. Insomma, abbiamo vinto la nostra battaglia ma soprattutto l’ha vinta Chitignano». E dalla stessa amministrazione arriva anche un’altra novità. Come spiega sempre Boldrini: «Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale è stato approvato il regolamento per impianti a biomasse o biogas in senso restrittivo. Quelli eventualmente ammessi dovranno avere potenza inferiore a 0,5 MWt, circa 1/6 della potenza prevista per la centrale che volevano realizzare al Poggiolino, ed è stata stabilita una distanza di 250 metri l’una dall’altra, oltre ad essere stata limitata a 2 MWt la potenza massima, per impianti che potrebbero sorgere, su tutto il territorio comunale. Quanto all’ubicazione dovrà essere fuori dai centri abitati ed il tecnico comunale dovrà redigere una planimetria dove indicherà le zone di possibile ubicazione». E così dopo il no uscito dall’ultima conferenza dei servizi in merito alla realizzazione di un impianto a biomasse al Poggiolino sembra ormai che i giochi siano fatti. La struttura non verrà realizzata.