Botta e risposta al vetriolo

Follonica Proseguono le polemiche dopo l’uscita dal gruppo consiliare Aquino e Pinzuti contro Ariganello

Domenica, 6 Settembre 2015

L'ex consigliere comunale del PartitoDemocratico,Francesco Aquino, non ci sta a veder sminuire la causa per cui è fuoriuscito dal gruppo consiliare del comune di Follonicada parte del suo ex compagnodi partitoe segretarioGesuè Ariganello. Ariganello, che nei giorni scorsi aveva bollato la questioneinceneritore "Una palla al balzo per potersene andare da un partito che non riconosceva più, soprattutto peri malumori nati dalle ultime politiche nazionali". E nel turbolento girone di fuoco che il Pd follonichese sembra aver dovuto affrontare nei giorni passati, si va ad aggiungere un altro problema di non poco conto: il botta e risposta tra il segretario del partito e l'ex consigliere. Se fosse stato uno scrittoletterario si sarebbe sicuramente titolato " l'Aquino Furioso", il consigliere infatti non sembra tentennare, e con fermezza risponde alle accuse diAriganello "La scelta di lasciare il gruppo del Partito Democratico è stata per me molto sofferta poiché per anni ho militato in questo partito di cui sono stato fondatore e i cuiho rivestito ruoli sia alivello cittadino che provincialeviene spiegato dal giovane consigliere -Sono sempre stato leale al mio partito, ma soprattutto ai miei ideali ed è per questo che arrivo oggi a questa estrema decisione. Il mio appoggio non verrà meno al SindacoBenini e al programma elettorale su cui ho preso un impegno con i cittadini e con gli elettori che mi hanno votato eleggendomi per la seconda volta in consiglio comunale. Ed è proprio per coerenza e lealtà verso i cittadini follonichesi sulla base di un programma che prevedeilno all'inceneritore è definitivamente maturata la mia decisione. La classica goccia che ha fatto traboccare il vaso rispetto ad un partito che negli ultimi anni si è sempre più allontanato dagli ideali fondativi fino a snaturarli completamente. Anche come medico, oltre che come cittadino, non posso accettare questa ambiguità su un tema fondamentale per la salute dei follonichesi poiché non sipuò giocare perinteressi politici sulla vita e sulla salute delle persone. Ritengo che la posizione del Capogruppo/ Segretario del Pd del Golfo Ariganello che nell'ordine ha prima aderito con il gruppo consiliare alla manifestazionedel 4 settembre, contraddicendosi poi con una posizione di contrarietà alla stessa mettendoin ridicolo eisolando il Pd follonichese che alla fine tramite l'Assemblea l'ha sconfessato facendo faremarciaindietro al Segretario, rappresenti una schizofrenia politicapermenon più tollerabile.AdAriganellochemi accusadi strumentalizzazioni vorrei far notare la mia coerenza a fronte della sua incoerenza di cui dovrebbe prendere atto e trarre le dovute conclusioni: visto che con gli ultimi atti si evince che la sua posizione personale non rappresenta nè quella del gruppo consiliare né quella del partito". Ed intanto anche Barbara Pinzuti attacca la segreteria del proprio partito, dando pubblicamentelapropria solidarietà al consigliere. "Di fronte alle dimissioni dal gruppo Pd di un consigliere comunale- scrive -nella fattispecie il consigliere Francesco Aquino a Follonica, anziché affrettarsi ad archiviare la scelta definendola una strumentalizzazionee aminacciare provvedimenti, non dovrebbe il partito aprire un confronto? Per far desistere il consigliere o quantomeno per capire le motivazioni del disagio che si esprime in un gesto così estremo? Non si rischia altrimenti di avvalorare la malcelata impressione per cui il dibattito interno è mal tollerato?". Parole infuocate quelle di Aquino che sicuramente non cadranno nel vuoto, e intanto la prossima settimana dalla segreteria comunale di Via Portogallo verranno spiegate le ripercussioni che Ariganello aveva promesso nella conferenza di giovedì scorso.