Agricoltura, alimentazione e clima. Festambiente serve l’edizione 2015

Da venerdì a Rispescia torna l grande manifestazione di Legambiente

Mercoledì, 5 Agosto 2015

La cittadella ecologica più grade d’Italia riapre i battenti. Dal venerdì 7 a domenica 16 agosto ritorna Festambiente, il festival internazionale di Legambiente, nel parco dellaMaremma. La manifestazione compie 27 anni di vita, che si fonderanno con i 40 anni del parco della Maremma per un allineamento all’insegna dell’ambiente per un paese sostenibile contro tutte le illegalità. Per dieci giorni Rispescia prenderà per mano la politica italiana in una giostra di discussioni e riflessioni sui temi ambientali alla presenza di ministri, sottosegretari, giornalisti e magistrati. All’interno anche concerti musicali, cinema, teatro, spazi per bambini, mostre mercato e ristorazione bio e tradizionale. Un appuntamento che attrae circa 60mila visitatori. “Una importante realtà- così la definisce il sindaco Bonifazi - basata su programmi nazionali,ospitiimportanti e ottimamusica.Dieci giorni non facili da organizzare, un lavoro intenso prodotto da tantissimi volontari. Il comune avrà un suo stand all’interno dellamanifestazione”. Angelo Gentili, coordinatore nazionale di Festambiente,indica comeparole d’ordine “Impegno e partecipazione. Vogliamo raccontare il Belpaese, le pratiche virtuose, gli esempi di democrazia partecipata senza dimenticare il malaffare, la corruzione, cil cancro dell’ecomafia, l’attacco al paesaggio e alle risorse ambientali. E lo faremo insieme perch contro i predoni dell’ambiente non servono navigatori solitari. Lo faremo attraverso concerti, dibattiti, presentazioni di libri, buon cibo, teatro e cinema. E’ la cultura - termina Gentili - che deve scuotere le coscienze, dare una mossa e renderci tutti più liberi”. Il presidente dell’ente parco regionale dellaMaremma lucia Venturi descrive Festambientecome “..una bellissima terrazza sullaMaremma grazie alla quale il nostro territorio diventa la capitale ecologica mondiale”. Presente anche Giancarlo Ciarpi, direttore della Banca della Maremma: “La nostra collaborazione conLegambiente è fortissima e spalmata su tuttol’anno.Saremo presenti,unica banca accettata, all’interno del festival. Anche questo significa essere differenti”.