Agevolazioni sull’Imu e l’applicazione della Tari per un fisco più lieve

Capolona Le comunicazioni del sindaco

Domenica, 8 Giugno 2014

L’abitazione concessa in comodato gratuito a familiari in linea retta e che la utilizzano come abitazione principale, continueranno a non pagare l’Imu: così ha deciso l’amministrazione comunale “alleggerendo, seppur parzialmente, il carico fiscale sulla casa” sottolinea il sindaco Alberto Ciolfi, soddisfatto di poter confermare questa scelta, nonostante le difficoltà di bilancio.E’ previsto anche uno sconto sulla aliquota per le abitazioni concesse in affitto a canone concordato. Nella seduta del consiglio comunale è stato inoltre approvato il regolamento per la Tari (la “nuova” tassa sui servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti). “Purtroppo ad oggi l’Ato Toscana Sud non ha definito il costo del servizio e quindi non è possibile determinare puntualmente le tariffe: la prima rata 2014, che dovrà essere versata entro il 31 luglio, sarà pertanto calcolata in acconto”, sottolinea Ciolfi. Nel nuovo regolamento sono state introdotte agevolazioni e riduzioni i contribuenti con particolari situazioni di disagio; per i cittadini “virtuosi”. Inoltre, è introdotto un apposito articolo per consentire una dilazione dei pagamenti nelle ipotesi di temporanea situazione di obiettiva difficoltà del contribuente. Pagamento anche anche online.