A/gente comune «Tasse invariate e sconti Tasi e Tari»

Martedì, 8 Luglio 2014

La minoranza di Cinigiano guidata da Giovanni Barbagli di A/gente comune invoca un bilancio a misura dei cittadini con obiettivi precisi e indirizzi chiari e rivendica il ruolo della minoranza. «Il consiglio comunale di Cinigiano sarà chiamato a discutere entro luglio del bilancio previsionale 2014 – spiega Barbagli – e come lista civica A/gente comune abbiamo presentato un ordine del giorno con precise proposte». Barbagli e i suoi ritengono che il consiglio si debba appropriare delle funzioni e del ruolo previsti dalla legge e dallo statuto comunale. «La programmazione generale, la pianificazione finanziaria, il controllo e gli indirizzi appartengono al consiglio – spiega – e li vogliamo esercitare a pieno titolo. Da qui le nostre precise proposte». Barbagli chiede che il bilancio sia accompagnato da una relazione previsionale che affronti il quadro di riferimento determinato dalle caratteristiche generali di popolazione, territorio, economia e servizi dell’ente. «I dati economici, sociali, sanitari del comune sono tra i peggiori della zona – incalza – e quindi da questi dobbiamo partire». Quanto alle richieste, Barbagli vorrebbe vedere invariate le tariffe per scuolabus, mensa scolastica, assistenza domiciliare agli anziani, tassa sull’occupazione del suolo pubblico, imposta affissioni, costi per i certificati e le autorizzazioni urbanistiche. E ancora: conferma degli sconti per le famiglie numerose e quelle con Isee al minimo. «Per la Tasi – spiega Barbagli – applicazione della tariffa a poco più del minimo fissato dallo Stato all’1 per mille. Per la Tari introdurre detrazioni e sconti per anziani, famiglie numerose e categorie deboli. Da come si esprimerà la maggioranza su queste proposte si capirà cosa si dovranno aspettare i cittadini per il 2014».