Acqua in caraffa. Giorgieri: “Controllata, buona e sicura”

Giovedì, 25 Febbraio 2016

TORNA nelle scuole di Follonica il progetto Acqua in caraffa. La giunta Benini risponde così alle richieste arrivate dagli studenti del Golfo, che con una lettera al sindaco chiedevano la riattivazione di questo strumento che consente ai bambini di bere l’acqua del rubinetto senza dover ricorrere a quella delle bottiglie. Ieri la presentazione: «L’acqua è buona, sicura, controllata, comoda ed economica - ha detto l’assessore Mirjam Giorgieri -: l’inizio di questo progetto alle elementari di via Buozzi è per noi un impegno mantenuto, impegno che il sindaco aveva preso con i ragazzi. Gli uffici comunali e Acquedotto del Fiora si sono adoperati per garantire ai bambini l’uso sicuro dell’acqua dei rubinetti: è stata eseguita la pulizia dell’autoclave, la manutenzione degli impianti (naturizzatori) con cambio filtri (ai carboni attivi), e la verifica del tipo di acqua (analisi di tipo chimico, fisico e batteriologico), per tutte le scuole in questione». Alcune di queste analisi sono ancora in corso, infatti il progetto partirà in modo graduale, iniziando da quelle scuole di Follonica in cui l’iter dei controlli è terminato. «Acquedotto del Fiora ha offerto le caraffe a tutte le scuole - continua l’assessore Giorgieri - e l’amministrazione ha distribuito un segnalibro ai ragazzi con il progetto Imbrocchiamola».