5 Stelle: «Amianto con le bonifiche salute a rischio»

Mercoledì, 12 Agosto 2015

I 5 Stelle di Sassetta e san Vincenzo intervengono sulle bonifiche Cevital: «Il Pd e i sindacati, con le scelte fatte su Piombino, sembrano aver sposato la filosofia del baratto fra la salute e il reddito, per tenersi stretto il consenso elettorale. Il Pd e i sindacati sono riusciti a far ingoiare la pillola amara della siderurgia all'abile imprenditore africano, molto più ferrato nel settore agroindustriale che in quello della fabbricazione di acciaio il quale, però, ancora non si sa come potrà reagire quando toccherà con mano le difficoltà oggettive, sinonimo di costi crescenti, che gli si porranno dinanzi quando comincerà, a seguito degli impegni sottoscritti, le bonifiche dell'area che ha acquistato. La voce del popolo che gira a Piombino è che l'operazione di bonifica rischia di provocare, se non fatta a regola d'arte, più danni all'ambiente e alla salute pubblica di quanto abbia fatto la fabbrica quando le sue ciminiere sbuffavano a più non posso. Non è un caso, infatti, che nulla si sappia, né si riesca a sapere sugli ordini di grandezza, in quanto all'amianto, contenuti nei preventivi offerti dalle ditte specializzate in smaltimento, che fanno stradello dentro e fuori i cancelli della fabbrica per guardare da vicino i lavori che vorrebbero svolgere. Appare logico pensare che nemmeno gli addetti ai lavori sappiano quantificare esattamente la mole di lavoro che li aspetta essendo l'amianto un materiale che si ritrova in quantità maggiore dove non si vede».

Fonte