A Campagnatico, Scarlino e Roccastrada la Tari è "a posto"

Martedì, 14 Novembre 2017

Sei Toscana informa gli utenti che nei Comuni per i quali il gestore ha in affidamento le attività relative alla riscossione del tributo (in provincia di Grosseto sono Campagnatico e Scarlino) i calcoli della Tari e quelli relativi alla Tares e Tia negli anni precedenti al 2014, sono corretti: la quota variabile della tariffa legata alla produttività dei rifiuti del nucleo familiare viene richiesta solo sulle abitazioni e non sulle pertinenze. Tale modalità di calcolo è riscontrabile nel retro degli avvisi di acconto e saldo periodicamente inviati all'utenza. Sei Toscana ricorda che per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente agli sportelli Tari attivi nei Comuni dove il gestore svolge le attività relative alla riscossione del tributo, consultando il sito internet www. seitoscana. it (sezione" Bolletta rifiuti") oppure inviando una mail a bollettarifiuti@seitoscana. it. Il Comune di Roccastrada comunica invece di aver applicato, fin dall'istituzione della Tari nel 2014, una quota variabile su garage e cantine di valore inferiore a un euro annuo per ciascuna pertinenza, indipendentemente dal numero degli occupanti dell'abitazione. La misura è stata adottata come in numerose altre realtà comunali e non ha comportato duplicazioni di tassazione o addebiti ingiustificati nelle bollette. Le tariffe applicate dal Comune di Roccastrada sono disponibili sul sito www.comune.roccastrada.gr.it.

Fonte