Rifiuti con l'amianto rimossi da Sei Toscana in quattro zone

Martedì, 14 Gennaio 2020

Altre quattro rimozioni di rifiuti abbandonati: questa volta si tratta di manufatti contenenti amianto. La rimozione, effettuata da Sei Toscana, è costata al Comune di Piombino duemila euro che peseranno sulle tasche dei cittadini tramite la Tari. «La rimozione dei rifiuti abbandonati - commenta Carla Bezzini, assessore all'Ambiente - è un costo ingente che il Comune si trova ad affrontare che poi viene ridistribuito nella bolletta di ogni cittadino. La rimozione dell'amianto in particolare, data la pericolosità del materiale, ha un costo molto elevato. Oltre al danno economico che si causa alla collettività, è il danno ambientale la vera piaga causata da questo malcostume. Il Comune si sta impegnando per rivedere gli accordi e ottimizzare i servizi, avvieremo una campagna di sensibilizzazione ed educazione ambientale per informare i cittadini. Ripetiamo il nostro appello: non abbandonate i rifiuti, contattate Sei Toscana e prenotate uno dei servizi gratuiti». Sei Toscana ha provveduto alla raccolta, al confezionamento e all'avvio allo smaltimento di quattro rifiuti abbandonati in via Mascagni, nelle località Gagno e Ponte di ferro e sulla strada provinciale della Principessa. Tutte le informazioni sui servizi di Sei Toscana sono su http://www.seitoscana.it/comuni/piombino. Per segnalare disservizi o abbandoni è possibile contattare la Polizia Municipale (0565 63379), l'ufficio Relazioni con il pubblico del Comune (0565 63274 - urp@comune.piombino.li.it) oppure attraverso il canale on line e-urp http://www.comune.piombino.li.it/eurp/.Intanto continua il percorso di confronto con i cittadini nei quartieri per parlare delle ipotesi progettuali di revisione del servizio di spazzamento e della raccolta dei rifiuti.Bezzini incontrerà i cittadini del quartiere Porta a terra/Desco domani, mercoledì, alle 21 nel salone del Centro civico del Perticale, mentre la settimana seguente, mercoledì 22 alle 21 l'appuntamento è al Centro civico multizonale con i cittadini di Fiorentina Populonia.

Fonte