Sei Toscana, Masi nominato presidente L’assemblea ha approvato il bilancio

Giovedì, 12 Luglio 2018

ASSEMBLEA dei soci di Sei Toscana. La società che gestisce la raccolta rifiuti a Piombino e in val di Cornia oltre che nel comune di Castagneto. L’assemblea ha ratificato all’unanimità la nomina dell’avvocato Leonardo Masi a presidente della società, nomina già effettuata dal consiglio di amministrazione. L’assemblea ha poi approvato il bilancio dell’esercizio 2017 che registra un valore totale della produzione di circa 170 milioni di euro (168.948.407 euro), con una perdita di poco più di 4 milioni di euro (4.245.414), pari a circa il 2,5% del fatturato. Dal punto di vista industriale, nel corso del 2017 Sei Toscana ha gestito complessivamente oltre 534.000 tonnellate di rifiuti urbani e assimilati in un bacino di 900.388 abitanti (oltre alla val di Cornia, Grosseto, Siena e Arezzo) con una produzione pro-capite media intorno ai 593 kg\ab. NEL 2017 si registrano investimenti per un valore di poco superiore ai 2,5 milioni di euro che hanno consentito, oltre ad interventi su attrezzature e strutture adibite alla raccolta, di acquistare 38 nuovi mezzi adibiti allo spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti che fanno salire a 845 il numero di veicoli della flotta aziendale. Intensa è stata anche l’attività di comunicazione con il numero verde di Sei Toscana che ha registrato circa 130.000 contatti e il portale seitoscana.it con oltre 250.000 accessi. Una parte consistente dell’attività di comunicazione è stata dedicata anche alle scuole attraverso il progetto «RI-Creazione». A livello di forza-lavoro, Sei Toscana conta al 31 dicembre 2017 su 982 dipendenti.

Fonte