Scende del 5% la tassa sui rifiuti Inversione di tendenza dopo i rincari

Cortona: l’abbassamento riguarda le famiglie. Sconti per i virtuosi

Domenica, 11 Febbraio 2018

GIÙ LA TARIFFA dei rifiuti, dopo anni di incrementi finalmente si apre uno spiraglio anche per le famiglie di Cortona. La notizia è doppiamente attesa perché arriva in un momento in cui i risultati del servizio di raccolta porta a porta cominciano a dare i loro frutti. Ancora non ci sono i dati ufficiali, ma dal punto di vista operativo sono raddoppiati i mezzi del gestore Sei Toscana, segno evidente che sempre più utenti stanno aderendo alla nuova modalità di conferimento. L’abbassamento della tariffa non sarà epocale, ma vedere il segno meno è senza dubbio una novità, si tratta di un taglio del 5%. E’ il risultato dell’ultima riunione dell’autorità d’ambito che ha tagliato le previsioni di spesa, decisione che avrà un effetto positivo nelle tasche dei cittadini. «Quello di invertire il trend era un impegno che ci eravamo dati - afferma l’assessore all’Ambiente del Comune, Andrea Bernardini - c’è ancora molto da fare ma il Comune sta dando sempre maggiori opportunità ai cittadini virtuosi di risparmiare sulla Tari». LO SCONTO, che varrà per tutti indistintamente, può infatti sommarsi all’altra misura adottata dal Municipio cortonese. Infatti quegli utenti che porteranno i rifiuti all’isola ecologica del Biricocco potranno beneficiare di un bonus il cui valore può salire fino a 50 euro. La stazione ecologica serve a liberarsi di tutto quel materiale che non è possibile gettare nei cassonetti, dagli elettrodomestici al legno, dal ferro all’olio esausto. In altre parole il Comune ricompensa coloro che autonomamente si recano al Biricocco per smaltire i rifiuti. In funzione dei chili conferiti avviene il calcolo del bonus, che viene direttamente scontato nelle bollette. SEGNALI DI CONCRETA collaborazione dei cittadini sono evidenti se si contano le macchine operative in azione a Camucia. All’avvio della campagna di raccolta dei rifiuti porta a porta c’era solo un mezzo scarrabile al lavoro, adesso il gestore ne deve predisporre due. Il messaggio è chiaro, gli abitanti della popolosa frazione stanno sposando il nuovo meccanismo che prevede un solo ritiro settimanale di carta, multimateriale e indifferenziato, oltre ai bidoncini di prossimità sempre pronti a ricevere la frazione umida e il vetro. Per le nuove imprese il Municipio ha previsto una serie di incentivi ed esenzioni dalla tassa dei rifiuti. Una misura indirizzata soprattutto alle botteghe artigiane, mentre i nuovi ristoranti ne sono esclusi. Non mancano ancora episodi di inciviltà e le fototrappole attivate dal Comune hanno permesso di incastrare alcuni autori di abbandono irregoalre di rifiuti, presto sarà introdotta anche la figura dell’ispettore ambientale.