Arrivano i divieti di sosta per poter spazzare

Sabato, 9 Dicembre 2017

TORNANO i divieti di sosta per consentire la pulizia delle strade. Grosseto si prepara alla rivoluzione del piano di gestione di rifiuti e si appresta ad un ritorno al passato. Ad anno nuovo infatti partirà una sperimentazione per alcune zone della città dove sarà attuata la pulizia meccanizzata delle strade, con conseguenti divieti di sosta, fasce orarie da rispettare e rischio di contravvenzioni per chi non sposterà il proprio veicolo. La sperimentazione del piano dei rifiuti prenderà il via il 5 marzo prossimo, ma già da febbraio sarà attivo un periodo di prova senza sanzioni, per far adattare la popolazione al cambiamento. Al fine di limitare disagi alla cittadinanza sarà previsto il divieto di sosta per non più di una volta a settimana per ciascuna strada, in fasce orarie confacenti con l'utilizzo dell'autovettura e limitate ad una durata sufficiente per l'esecuzione del servizio. Si partirà da Verde Maremma, Barbanella, la zona di via Roma, piazza Rosselli, ed alcune vie del quartiere Pace. Con una delibera dell'aprile scorso la Giunta aveva approvato la proposta di riorganizzazione del «Piano di Gestione e razionalizzazione dei rifiuti» che prevedeva tra l'altro, per il servizio di spazzamento e lavaggio strade, una rimodulazione complessiva delle «gite di spazzamento» nonché l'introduzione di divieti di sosta veicolari contestuali allo svolgimento del servizio da parte di Sei Toscana. Le modifiche alla circolazione sarebbero dovute partire a ottobre, ma sono slittare a marzo. Per limitare i disagi alla popolazione però sarà previsto il divieto di sosta per non più di una volta a settimana per ciascuna strada, in fasce orarie confacenti con l'utilizzo dell'autovettura e limitate ad una durata sufficiente per l'esecuzione del servizio. La validità dei divieti e delle limitazione alla circolazione avrà inizio lunedì 5 marzo, ma nel precedente mese di febbraio, al fine di consentire una prima fase di sperimentazione ed informazione alla popolazione, pur effettuando il servizio di spazzamento delle strade, non verranno elevate sanzioni ai sensi del codice della strada.

Previsto un mese per informare e abituare i cittadini
La sperimentazione del nuovo piano di spazzamento prenderà il via ufficialmente lunedì 5 marzo. Ma già da un mese prima - per tutto febbraio -, le strade interessate dalla sperimentazione saranno oggetto dell'attività di pulizia delle strade da parte di Sei Toscana. A febbraio, per far abituare i cittadini al cambiamento, non saranno comunque elevate sanzioni. Dal 5 marzo invece il sistema entrerà a pieno regime, con sanzioni per eventuali violazioni.