Biondi: «L’impegno prioritario è verso la raccolta differenziata»

Domenica, 10 Marzo 2019

SULLA mozione presentata al Consiglio regionale il «Comitato per il No all’inceneritore di Scarlino», che qualifica Ato Toscana Sud tra «i primi promotori della scelta inceneristica», interviene la presidente del consiglio direttivo di Ato Alessandra Biondi (nella foto), nonchè sindaco di Civitella Paganico. «Nel sostenere, nei limiti delle proprie competenze, ogni sforzo per promuovere sbocchi occupazionali negli impianti di trattamento dei rifiuti sul territorio – dice la Biondi –, Ato Toscana Sud deve però evidenziare di non aver mai stipulato alcuna convenzione con l’impianto che non è stato inserito negli atti per la gara della concessione rifiuti dell’ambito Toscana Sud». «LA MASSIMA attenzione alla sostenibilità ambientale – continua il sindaco di Civitella Paganico – ispira le scelte di Ato Toscana Sud nell’impegnativo compito di garantire l’autosufficienza del territorio nello smaltimento dei propri rifiuti indifferenziati, anche promuovendo l’incremento delle raccolte differenziate con nuovi modelli di organizzazione del servizio (porta e porta e cassonetti con accesso controllato) che il gestore Sei Toscana sta concretamente diffondendo in numerosi Comuni».