Rivoluzione dei rifiuti in città Compattatori e porta a porta

Venerdì, 11 Gennaio 2019

Con l'arrivo di due eco compattatori, ovvero dei macchinario per la raccolta differenziata in grado di ridurre il volume delle bottiglie di plastica favorendone il riciclo, e con l'introduzione della raccolta porta a porta in Zona Nuova, centro e Pratoranieri, si completa la rivoluzione dei rifiuti di Follonica. Per i tre quartieri rimanenti l'amministrazione prevede l'installazione di cassonetti ad accesso controllato, ovvero con chiavetta, esattamente come quelli che sono stati messi a Salciaina.Entro poche settimane i residenti del centro dovrebbero ricevere la comunicazione della consegna delle tessere che permetteranno il giusto conferimento dei rifiuti e entro la fine dell'inverno, almeno in quella zona, prederà via il servizio. La novità saranno gli eco compattatori che per Follonica saranno sicuramente in grado di ricevere le bottiglie e, forse, anche l'alluminio.I macchinari saranno attivati con un tesserina, la stessa dei cassonetti, e tutti i follonichesi potranno richiederne una (ovviamente la tessera permetterà l'accesso all'eco compattatore ma non ai cassonetti con accesso controllato a meno che non si risieda in zone coperte dal servizio). La tessera sarà in grado di accumulare punti e l'amministrazione sta pensando a eventuali convenzioni con negozi per ricevere scontri oppure a collegamenti con la Tari. Il primo eco compattatore verrà messo di fianco alla casina dell'acqua al Parco Centrale, così da abbinare l'uso dell'acqua con il riciclo della plastica e tra le idee dell'amministrazione c'è anche quella di dare un litro d'acqua ogni tot di bottiglie conferite. Il secondo eco compattatore verrà invece messo in centro. Altra novità sono poi le fototrappole che entro un mese circa dovrebbero essere installate nelle postazioni rifiuti del centro, di Zona Nuova e di Pratoranieri.Tutte zone in cui fino ad oggi sono rimasti i vecchi cassonetti che puntualmente sono presi di mira da persone che invece che differenziare preferiscono sfruttare lì la propria immondizia. Tra poco però, grazie alle fototrappole, tutti i conferimenti verranno fotografati e ai trasgressori potranno essere fatte multe anche fino a 250 euro. Il costo della multa sale poi a 500 se all'interno dei cassonetti vengono conferiti materiali inerti.«Le fototrappole verranno messe in tutta Follonica e controlleranno le targhe delle auto - spiega l'assessora all'ambiente Mirjam Giorgieri - L'obiettivo è poi quello di arrivare a fine legislatura con il servizio di raccolta differenziata completato, è questo che mi sono ripromessa. Spero quindi di portare a termine l'obiettivo e tra pochi giorni ci riuniremo con Sei Toscana per decidere i passi da compiere per il futuro».

Fonte