Sgombrano casa e gettano tutto in strada

Sabato, 8 Settembre 2018

Hanno utilizzato il car-rello di un supermercato che è lì vicino per gettare rifiuti di ogni genere fuori dai cassonetti e poi così co-me lo hanno utilizzato, il carrello lo hanno abban-donato sempre accanto ai bidoni della spazzatura. La scena è stata ripresa da alcune persone che erano ai tavolini di un bar. Zona Tortaia, appena fuo-ri da Arezzo, pieno giorno. L'ora quella dell'aperati-vo. "Stavamo sorseggian-do una birra - racconta la persona che ha immortala-to la scena con le foto -quando abbiamo visto un uomo insieme ad un ra-gazzo che utilizzando un carrello del supermercato lì vicino, sono arrivati cari-chi di roba". Sul carrello c'era di tutto. Anche un forno da cucina. "Hanno scaricato biciclette, forni, un acquaio al di fuori dei bidoni della spazzatura e come sono arrivati così se ne sono andati, lasciando tutto per terra". Compre-so il carrello della spesa che è stato letteralmente abbandonato. "Poi ci sia-mo avvicinati per vedere che cosa avessero buttato via e praticamente sem-brava una casa intera che era stata sgombrata. Mi chiedo se è una cosa rego-lare, oppure se tutto quel materiale, magari andava ritirato da Sei Toscana. Ancora adesso c'è un forno da cucina buttato là. Maga-ri erano oggetti che sarebbero potuti servire a qualcuno". Invece tutto sparso per terra compreso, come detto, anche il carrello del supermercato che poi nel pomeriggio, qualcuno ha riportato al suo posto. Ma se una volta tutto questo poteva essere l'eccezione, oggi invece sembra che stia diventando la regola. La chat e il gruppo face-book ideato dalla consi-gliera comunale, Mery Cornacchini, "Contro i cialtroni" continua a fare contatti uno dietro l'altro. Sul gruppo whts app ogni giorno ci sono circa una ventina di segnalazioni che riguardano oggetti di tutti i tipi che vengono ab-bandonati fuori dai casso-netti. Adesso vanno per la mag-giore i televisori con il tu-bo catodico, come quello segnalato in via della Rob-bia o in via Lorenzetti, op-pure i materassi che ven-gono abbandonati ovun-que. Oppure ancora sedie e mobili per ufficio e an-che tanti vestiti abbando-nati. Ieri un cittadino ave-va segnalato la presenza di una busta piena di abiti e scarpe per bambini che sarebbero potuti servire in qualche casa famiglia. Il gruppo whats app sta raccogliendo le segnala-zioni di oltre 300 cittadini che insieme a Mery Cor-nacchini stanno portando avanti questa campagna per una città più pulita. Segnalazioni arrivano ovunque. Sia dal centro storico che dalle periferie, soprattutto, che sembra-no più abbandonate a lo-ro stesse. E la consigliera Cornacchini inoltra e gira a chi di dovere. Lo slogan è perfetto "per una città più pulita" e la crociata contro i cialtroni è diventa-ta quotidiana.