Abbandono di rifiuti, stretta del Comune Controlli nella notte: scattano le multe

Mercoledì, 10 Maggio 2017

GIRO DI VITE contro chi abbandona i rifiuti fuori dei cassonetti e a Montevarchi fioccano le multe. Nelle notti scorse è scattata l’offensiva per ristabilire il decoro in una città alle prese ormai da tempo con un’ondata senza precedenti di atti di incuria e maleducazione. Lo scempio è sotto gli occhi di tutti con gli ingombranti che spuntano come funghi e nottetempo circondano gli spazi dove si deve conferire l’immondizia. Un andazzo che a più riprese è stato denunciato dagli abitanti di capoluogo e frazioni, stanchi di dover fare i conti con mucchi di nettezza e discariche a cielo aperto a due passi dalla porta di casa.  A scendere lancia in resta nella sfida al degrado la Polizia Municipale del Corpo associato che, su input degli amministratori, ha pattugliato il territorio con auto civetta e appostamenti durati fino alle ore piccole per pizzicare con le mani nel sacco gli incivili. E i risultati non si sono fatti attendere. In breve i taccuini dei vigili si sono riempiti di decine di verbali inflitti a privati cittadini e persino a qualche gestore di attività commerciali.
«NEL CORSO del giro di ispezione dell’ultimo sabato – fa sapere il vicesindaco Luciano Bucci – chi è deputato alle verifiche si è trovato di fronte a sacchi condominiali pieni di lattine e bottiglie e altri scarti che, è stato accertato, provenivano da esercizi delle aree limitrofe al centro storico».  Ma non sono gli unici in difetto, perché nel mirino sono finite altre categorie, come gli addetti delle ditte di spedizioni che non hanno smaltito correttamente cartoni e imballaggi. E non sono mancate sanzioni per i residenti indisciplinati che non rispettano i regolamenti comunali. Per risalire a chi lascia il sudicio nei vicoli o ben lontano dai contenitori gli agenti hanno dovuto calzare i guanti e frugare dentro i sacchetti a caccia di indizi sull’identità dei trasgressori. Nulla è lasciato al caso e a volte un semplice scontrino del supermercato con l’indicazione della tessera socio o per i punti è stato utile per rintracciare e multare chi sporca.
INTANTO, domani nella seduta del Consiglio comunale convocato alle 14,30 sarà discussa la mozione presentata dal capogruppo del Movimento 5 Stelle Carlo Norci che chiede un’integrazione alla campagna di comunicazione sul decoro urbano «Io sono Montevarchi». Nel documento l’esponente pentastellato suggerisce di applicare un adesivo direttamente all’esterno dei contenitori per la spazzatura, uno per ciascun tipo di materiale, che ricordi in maniera chiara e con testo anche in inglese quanto la collettività debba pagare in più per la cattiva abitudine di scaricare i rifiuti dove capita.