Raccolta differenziata e sconti: salto in avanti

Domenica, 8 Dicembre 2019

L’obiettivo prefissato è stato raggiunto e in misura consistente, anche se siamo arrivati agli sgoccioli. È infatti in dirittura di arrivo l’iniziativa «Differenziare per Risparmiare», che ha praticamente caratterizzato l’intero arco dell’anno 2019. Dopo la proroga avallata alla fine dell’estate, martedì 31 dicembre si concluderà definitivamente il progetto. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale di Sansepolcro in collaborazione con i supermercati del territorio e con il supporto delle associazioni e pro loco cittadine, prevede sconti sulla spesa attraverso la raccolta differenziata. I cittadini che aderiscono a «Differenziare per Risparmiare» hanno diritto a uno sconto di 5 centesimi di euro (che corrispondono a 5 punti) sia per ogni chilo di rifiuti differenziati conferiti all’isola ecologica nelle vicinanza di Gricignano, sia per ogni dieci oggetti di plastica smaltiti attraverso gli eco-compattatori. L’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune provvederà a convertire i punti accumulati nella eco-card in buoni spesa presso i seguenti supermercati di Sansepolcro: Coop, Gala-Famila, Pam e Simply. «Secondo i primi dati, durante questa seconda tranche abbiamo già raccolto altri 17mila chilogrammi di rifiuti differenziati – spiega l’assessore biturgense ai Beni Comuni, Gabriele Marconcini (nella foto) – e stando all’ultimo aggiornamento del 27 novembre scorso, l’importo complessivo è di quasi 55mila chilogrammi. Non ci sono ancora report ufficiali ma quest’anno, grazie alla sensibilizzazione prodotta da questo progetto unita alle altre misure introdotte quali cassonetti dell’organico, numero verde per il ritiro degli sfalci ed eco-compattatori, la nostra città farà un significativo progresso sul fronte della raccolta differenziata». Quale salto potrebbe aver compiuto Sansepolcro nel corso del 2019? «La stima prudente del Pse di Ato e Sei Toscana si aggira sul 36,5%: un buon risultato, considerando il fatto che a inizio anno eravamo al 32%, ma penso che alla fine potremmo essere ancora più vicini al 40%. Non dimentichiamo che quest’anno, oltre al progetto con gli esercizi della grande distribuzione, abbiamo introdotto in giugno gli eco-compattatori, in agosto i cassonetti per l’organico e poi il servizio di ritiro a domicilio della frazione verde, attraverso il numero verde da contattare. E poi, anche l’effetto deterrente delle fototrappole ha dato il suo contributo»