Masi: “Vogliamo garantire ai soci un gestore efficiente”

Giovedì, 8 Agosto 2019

Il Cda di Sei Toscana ha confermato all'unanimità Leonardo Masi come presidente della società. Masi, la cui nomina è stata proposta dal socio Sienambiente, è stato confermato dopo aver assunto l'incarico il 26 giugno del 2018. Nato 49 anni fa a Prato, avvocato, Leonardo Masi è esperto in diritto societario e commerciale e vanta un'esperienza pluriennale come consulente giuridico di società, sia pubbliche che private, in varie aree del territorio nazionale. Accanto a lui, è stato nominato come vice presidente Filippo Severi, mentre la scelta dell'Amministratore delegato avverrà nella prossima seduta consiliare. Il Consiglio di Amministrazione di Sei Toscana è dunque ora così composto: Leonardo Masi (presidente); Stefano Bina, ingegnere, attuale dg di Pavia Acque; Stefano D'Incà, dottore commercialista, ha ricoperto incarichi di amministratore, sindaco, revisore in società ed enti finanziari; Massimo Cini, direttore Area Gestionale e Finanziaria di Sienambiente e attuale presidente di Semia Green; Daniela Fantacci, dottoressa in Scienze politiche, dirigente responsabile Strategie e Sviluppo di Estra; Bernardo Lombardini, dottore in giurisprudenza, dirigente responsabile Affari Legali di Estra; Marco Mairaghi, dottore in economia e commercio, già amministratore delegato di Sei Toscana; Fabio Menghetti, ingegnere, attuale direttore tecnico di Sienambiente e Filippo Severi, architetto, presidente di Csai. Masi ha accolto con entusiasmo la sua conferma: "Proseguo volentieri e con rinnovato impegno il percorso iniziato un anno fa, quando fui chiamato a guidare la società in uno scenario sotto molti profili assai complesso. In questi dodici mesi particolarmente intensi - ha detto - la società ha risolto una serie di criticità che ne condizionavano le prospettive di crescita sviluppo. Adesso occorre intensificare la partecipazione e il lavoro di tutti gli attori coinvolti per affrontare e risolvere assieme le questioni ancora aperte e quindi completare con rapidità il ciclo virtuoso in atto. L'obiettivo è quello di assicurare ai soci e in più in generale all'intero sistema territoriale e istituzionale della Toscana del Sud un gestore efficiente, moderno e in grado di svolgere un ruolo da protagonista nelle importanti sfide ambientali che la nostra generazione è obbligata ad affrontare. Sei Toscana ha le caratteristiche, possibilità e professionalità per assolvere a questa importante funzione". "Confido - ha concluso il presidente - nell'apporto dei consiglieri di amministrazione, sia di quelli confermati, che di quelli di nuova nomina, questi ultimi portatori di esperienze e competenze significative, oltre che designati da soggetti che sono a loro volta espressione dei territori nei quali Sei Toscana svolge il fondamentale servizio pubblico cui è chiamata. Ringrazio infine i consiglieri uscenti per il lavoro svolto per la Società".