Rifiuti abbandonati in strada «Individuati i responsabili»

Mercoledì, 4 Settembre 2019

Due persone individuate e una terza che potrebbe esserlo a breve. Le telecamere di videosorveglianza recentemente istallate a Castel del Piano stanno dando i primi effetti positivi, soprattutto nella lotta ai «furbetti» dei rifiuti, coloro cioè che, ignorando le regole, abbandonano i rifiuti ingombranti in maniera irregolare in vari punti del paese. Sono stati individuati, grazie alle telecamere, i responsabili dell’abbandono dei rifiuti e la Polizia municipale sta mettendo in atto tutti i provvedimenti amministrativi. «E’ un lavoro lungo – commenta il vice sindaco Luciano Giglioni – quello di visionare al rallentatore i video delle riprese ma con il tempo siamo riusciti ad individuare almeno tre persone e ad identificarle due». E a chi chiede chi sono i responsabili Giglioni risponde: «Chiunque essi siano – commenta – verranno puniti per il reato commesso, questo è il punto fondamentale». In totale il comune di Castel del Piano ha istallato 14 nuove telecamere e oltre ad essere un buono strumento per registrare atti irregolari rappresenta anche un ottimo deterrente. «Ad oggi le telecamere istallate – commenta Giglioni – non riescono a catturare bene le immagini in notturna, dunque ci stiamo muovendo e a breve saranno istallate ulteriori tecnologie». Poi l’invito alla popolazione che in questa fase più che mai dovrà essere accanto all’amministrazione comunale. «Gli abitanti sono chiamati a segnalare – commenta il vicesindaco – qualsiasi atto irregolare o abbandono di rifiuti. Perché procederemo alle analisi dei video e si riuscirà a catturare i responsabili di questi gesti». Novità anche sulle sanzioni da pagare che diventeranno ancora più salate. «La vecchia amministrazione comunale – fa sapere Giglioni – aveva rettificato la multa a 50 euro, noi vogliamo portarla a un livello più alto, ovvero aumentare fino a 300 euro. Servirà una delibera di Giunta e poi lo porteremo in Consiglio comunale».